sabato 30 aprile 2011

IO STO ANCHE CON GRILLO

Perche' si, perche' quando Grillo dice che "quelli li sono dei morti, stai tenendo in vita dei morti" ha tutte le ragioni del mondo. Basta. Non se ne puo' piu', concordo col comico, ormai politico, genovese. E sui suoi modi, evviva il vaffanculo, unica parola che i nostri professionisti della politica meritano, scandita sonoramente.

Grillo come Savonarola? Puo' darsi. E' vero che si prende troppo sul serio (contraddizione in termini per un uomo di satira) ma Grillo e' cio' che serve per aprire le menti e gli orizzonti di molti italiani, che riescono a comprendere solo invettive e colpi di satira. Agli italiani piace ridere delle cose serie. Almeno ridendo imparano o per lo meno iniziano a ragionare su cose nuove, forme alternative di vedere il mondo che ci circonda. Anche io vorrei ringhiare contro chiunque come fa Grillo. Anzi io morderei pure. Serve Grillo come elemento di rottura. E serve Luttazzi, tutti coloro che a colpi di satira riescono a smantellare i muri della bugiarda e faziosa informazione nostrana ed aprire gli occhi alla gente.

Santoro cerca di fare informazione libera in un paese dove liberta' di informazione ormai non esiste piu' da lustri. Ammirevole e necessario. Vorrei un Santoro in ogni rete. Ma capisco Grillo quando dice che tiene in vita i morti. Devo dire che trovandomi all'estero non guardo il programma ogni settimana, ma per alcune puntate che ho visto alla fine sono sempre le stesse facce (di c.... vorrei aggiungere). Sempre gli stessi. Destra, sinistra. Tutti uguali. Sempre le stesse cose. Basta!

Dove siamo NOI? Dove sono i cittadini? Solo ascoltare ed applaudire? Servirebbe piu' spazio ai cittadini comuni. Perche Santoro non da spazio ai pensieri degli spettatori, non una tantum ma costantemente? Sono stanco di ascoltare i professionisti della poltrona attaccata al culo che girala come vuoi continuano a ripetere sempre le stesse cialtronerie mentre il paese e' ormai in caduta libera una spirale di decadenza (gli episodi di cronaca citati da Ezzelino sono un esempio drammatico di decadenza della societa' civile italiana). Informazione alternativa. Dal basso, non piu' dall'alto. Bottom-up information, per usare il so cool inglese, dato che ormai gli inglesismi hanno invaso il nostro dizionario (ho trovato "bannare" sul devoto-oli!!!!).

Il popolo e' sovrano, almeno fino a quando questa combricola di cialtroni non tocchera' anche l'articicolo uno della nostra Costituzione ed allora saranno cazzi veri. Ergo serve il popolo sovrano anche dell'informazione.

Basta coni Maroni con gli occhialini radicalnordchic , basta con i Bersani e gli accenti da osteria fuori porta bolognese, basta con la madre di Batman Letizia, basta con gli squadristi alla La Rissa (oops La Russa), basta gli Alfanofiosi, basta coi Tremonti pallottolieri, basta con i Casini cattocasinisti, basta con Nanocalderoli sui tacchi.

Basta con tutti. Andiamo noi da Santoro. Che inviti noi. Qualcosa di piu' serio, sono sicuro, riusciremmo a dire e forse a costruire.

1 commento:

Anonimo ha detto...

http://site.ru - [url=http://site.ru]site[/url] site
site