mercoledì 7 dicembre 2011

CHOOSE LIFE!

Prendendo spunto dalla bella idea di mio hermano Blackswan, propongo anche io uno spezzone di film. E' la scena iniziale del film Trainspotting di Danny Boyle (per me ancora il suo miglior film) basato sull'omonimo libro di Irvine Welsh. Il film e' denso di scene mitiche da ricordare, tra cui quella dell'overdose, recentemente citata  da BS, con la canzone Perfect Day del grandissimo Lou Reed, oppure quella in cui Begsbie (Il grande piccolo Robert Carlyle) butta la pinta di birra dal pianerottolo del Pub per innescare una rissa. Peraltro la colonna sonora del film e' di tutto rispetto con moltissime scene incorniciate da stupendi pezzi:  2:1 degli Elastica, Born Slippy degli Underworld, Trainspotting dei Primal Scream, Deep Blue Day di Brian Eno, Sing dei Blur, solo per citarne alcune.  Ma tra tutte le scene scelgo proprio quella di apertura, per varie ragioni. Uno, la musica: Lust for Life di Iggy Pop e' la canzone perfetta per un simile kickoff, antisistema ed adrenalinico. Due, il testo: quello che dice il nostro amico "Renton-McGregor" e' discutibilissimo, forse, ma di sicuro effetto dirompente (chi ha bisogno di ragioni quando ha l'eroina?). Tre, il sorriso semiallucinato di Renton quando guarda dentro il finestrino dell'auto con cui si scontra, impagabile. Quattro, la partita di calcetto con gli amici, da cui in pochi secondi si capisce la personalita' di ognuno di loro. Cinque, il miglior inizio di pellicola che posso ricordare. Nessun inizio di film (forse solo Pulp Fiction, da cui sono sicuro trarremo molti frammenti) mi ha mai catturato tanto come questo. Ve lo ripropongo in versione originale, per apprezzare accentaccio scozzese, con sotto il testo (geniale) sia in italiano che in iglese. Buon divertimento.

Scegliete la vita; scegliete un lavoro; scegliete una carriera; scegliete la famiglia; scegliete un maxitelevisore del cazzo; scegliete lavatrici, macchine, lettori CD e apriscatole elettrici. Scegliete la buona salute, il colesterolo basso e la polizza vita; scegliete un mutuo a interessi fissi; scegliete una prima casa; scegliete gli amici; scegliete una moda casual e le valigie in tinta; scegliete un salotto di tre pezzi a rate e ricopritelo con una stoffa del cazzo; scegliete il fai da te e chiedetevi chi cacchio siete la domenica mattina; scegliete di sedervi sul divano a spappolarvi il cervello e lo spirito con i quiz mentre vi ingozzate di schifezze da mangiare. Alla fine scegliete di marcire, di tirare le cuoia in uno squallido ospizio ridotti a motivo di imbarazzo per gli stronzetti viziati ed egoisti che avete figliato per rimpiazzarvi; scegliete un futuro; scegliete la vita. Ma perché dovrei fare una cosa così? Io ho scelto di non scegliere la vita, ho scelto qualcos'altro, le ragioni? Non ci sono ragioni, chi ha bisogno di ragioni quando ha l'eroina? 

 

Choose life. Choose a job. Choose a career. Choose a family. Choose a fucking big television, Choose washing machines, cars, compact disc players, and electrical tin openers. Choose good health, low cholesterol and dental insurance. Choose fixed- interest mortgage repayments. Choose a starter home. Choose your friends. Choose leisure wear and matching luggage. Choose a three piece suite on hire purchase in a range of fucking fabrics. Choose DIY and wondering who you are on a Sunday morning. Choose sitting on that couch watching mind-numbing sprit- crushing game shows, stuffing fucking junk food into your mouth. Choose rotting away at the end of it all, pishing you last in a miserable home, nothing more than an embarrassment to the selfish, fucked-up brats you have spawned to replace yourself. Choose your future. Choose life... But why would I want to do a thing like that? I chose not to choose life: I chose something else. And the reasons? There are no reasons. Who need reasons when you've got heroin?

7 commenti:

Blackswan ha detto...

Difficile aggiungere altro al tuo bel post.Un capolavoro ? A mio avviso si.L'ho visto tre o quattro volte,una recentemente, e non riesco a trovargli un difetto.L'incipit è fulminante,una scarica di adrenalina diretta al cervello,tanto che mi viene difficile ancora oggi ascoltare Lust For Life disgiuntamente da questa sequenza pazzesca,senza che la canzone ne perda in energia.

La firma cangiante ha detto...

In effetti un grandissimo film, con tutto il rispetto per Welsh che ha scritto delle ottime cose, meglio del libro dal quale è tratto. E non è cosa da poco.

Scegliete un lavoro, una carriera, il maxitelevisore del cazzo, lavatrici, macchine, lettori CD, buona salute, prima casa, etc...

Tranquilli! Tra poco non potrà più sceglierli nessuno.

Queen B ♛ ha detto...

io l'ho visto solo una volta, mi è piaciuto molto e mi è bastata (per certi film è così, rivederli potrebbe sottrarre anzichè aggiungere) :D

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

E-PO-CA-LE

face ha detto...

si un bel film,ma quadrophenia e christiane f sono un altra cosa...

lozirion ha detto...

Un film debilitante, io l'ho visto un numero imprecisato di volte e ogni volta mi fa lo stesso effetto, è di un realismo davvero impressionante....

L'incipit è di quelli davvero epici, con il buon Iggy in sottofondo poi....

Gran bella citazione Offhegoes! ^_^

Anonimo ha detto...

However, all of the digital products including Samsung Galaxy
Tab as well, which use memory card to store your data or files, such
as videos, images or audio files, so human operation would make data lost on Galaxy Tab accidently.
1 feels excellent within the hand not like the Motorola Xoom and the Acer Iconia A500.
1 is also known as Tab 750 and expected to be priced at
Rs.