venerdì 6 gennaio 2012

10, 100, 1000 CORTINA


Sono un populista e un massimalista. Ah, dimenticavo, sono anche giustizionalista e arruffapopolo. Lo dico in anticipo e me lo dico da solo, così prevengo in un colpo solo tutti gli insulti che mi arriveranno da chi non condivide i contenuti di questo post.Tanto in Italia funziona così : se stai buono e zitto, va tutto bene; se invece ti permetti di far notare che il nostro paese è una Repubblica fondata sulla sperequazione, apriti cielo, è arrivato il solito demagogo. Prendete l’affaire Cortina, ad esempio. Mentre il resto d’Italia vive a 90 gradi e mangia merda, ci sono alcune enclaves di fortunati per i quali ogni giorno è una festa, tra shopping, caviale e cromatissimi Suv. Gente che vive fuori da ogni contesto sociale, capace di sperperare per una cena quello che le persone normali guadagnano, lavorando, in un mese. Problemi loro, siamo in un paese libero, e l’imbecillità e l’ignoranza spesso si sostituiscono al buon senso. Non si può cambiare facilmente la testa della gente, ma fare in modo che tutti rispettino la legge, anche i protervi e i potenti, non è solo una facoltà ma un dovere delle istituzioni. Così, il giorno di San Silvestro, alla Guardia di Finanza viene in mente di fare un giretto lungo le strade di Cortina, per esercitare legittimi controlli su probabili evasori fiscali. Quello che avviene, sa di miracolo : appena si sparge la voce della presenza dei militari in città, i commercianti cortinesi aumentano il fatturato del 400%. A questo punto, uno legittimamente si chiede : ma quanti caffè si son bevuti gli agenti della Guardia di Finanza ? Poi ci riflette un attimo e capisce che probabilmente, il commerciante ampezzano, come un novello San Paolo folgorato sulla via di Damasco, ha improvvisamente scoperto l’esistenza di quell’incomprensibile strumento di controllo fiscale chiamato scontrino. Ma c’è di meglio, perché durante i controlli vengono rivenuti un bel pò di macchinoni di lusso intestati a onest’uomini che guadagnano meno di 30.000,00 euro all’anno. Anche in questo caso qualche dubbio viene. Perchè, o i proprietari dei macchinoni sono evasori fiscali, oppure trattasi di poveracci che lavorano due o tre anni a pane ed acqua per comprarsi un Suv, e fare poi un salto a Cortina, così, tanto per vedere, come diceva Jannacci, l’effetto che fa. 
In un paese appena normale, ci sarebbe una standing ovation da parte di tutti, partiti e istituzioni, nei confronti dei finanzieri. Grazie ragazzi, vi siamo riconoscenti. Dovrebbe funzionare così quando becchi qualche malvivente con le mani nel sacco. E invece, sentite un po’. Andrea Franceschi, Sindaco di Cortina : “Dalle prime verifiche effettuate ascoltando direttamente gli operatori controllati è emerso che i dati forniti dall’agenzia delle Entrate sono stati palesemente manipolati per fare notizia e giustificare un’azione da stato di polizia “.Fabrizio Cicchitto, capogruppo del PDL alla Camera : “ E’una sorta di operazione militare concentrata su una singola località considerata meta dei ricchi che assume una configurazione politica e mediatica”. Daniela Santanché, braccio armato del botulino e assidua frequentatrice di Cortina, parla di : “Metodo dei blitz da polizia fiscale, da elenco di proscrizione”. Finita ? Nemmeno per sogno. Il grande Maurizio Paniz, quello che riusci a convincere la maggioranza parlamentare che Ruby fosse la nipote di Mubarak, rincara la dose :” La spettacolarizzazione di controlli legittimi danneggia Cortina e la laboriosità dei suoi cittadini e mi auguro che i controlli si verifichino anche a Capri, Taormina o in Costa Smeralda “ ( E’ la solita tesi difensiva : un evasore al nord + un evasore al sud = zero evasori ). Non male vero ? E pensare che se ci fosse ogni giorno una Cortina, nel giro di un anno rimetteremmo in sesto questo paese, pagheremmo tutti meno tasse e ci sarebbero molti meno delinquenti in circolazione. Ma, come direbbe uno a caso di quei parlamentari che non vogliono ridursi l’indennità o uno a caso di quei ministri che hanno deciso di spendere 15 miliardi di euro per dei bombardieri farlocchi, queste sono le solite dichiarazioni populiste e forcaiole, senza capo né coda. E’ d’Am(bel)pezzo che funziona così.  
Blackswan, venerdì, 06/01/2012 

24 commenti:

Zio Scriba ha detto...

Lo dico da un pezzo anch'io. La verità è che non essere "forcaioli" oggi in italiA sarebbe come non esser stati "ghigliottinari" ai tempi della Rivoluzione Francese...

Blackswan ha detto...

@ Zio : paragone ineccepibile.Solo che ai tempi della Rivoluzione Francese certi stronzi sulla ghigliottina ci si accomodavano veramente.Da noi, il parlamento salva anche mafiosi conclamati...

mr.Hyde ha detto...

Sono perfettamente d'accordo con quanto dici...è strano che questi controlli non siano stati fatti prima.. Secondo il mio modesto parere saprebbero dove andarli a cavare via tutti soldi che ci servirebbero per un bel pò di manovre... altro che conti correnti dei pensionati..

Domenico ha detto...

Ma sai che sei davvero un forcaiolo?!
I ricchi evadono, sperperano e la fanno franca; i poveracci fanno la fame e zitti, come diceva Troisi "con la testa sotto i tuoi piedi e puoi anche muoverti"...
Non indignarti, perché se non appartieni alla prima categoria sei soltanto un invidioso che sbava perché vorrebbe essere come loro e non ci riesce.
Purtroppo è questo il messaggio che le Tv hanno "inculcato" (loro sì) nella testa degli Italiani. Ora sarà dura ricominciare, anche se nei tempi di magra le ingiustizie si sopportano di meno e la gente si sta incazzando sul serio.

Sandra M. ha detto...

Già il titolo mi mette di buonumore...leggo il resto e poi torno...

Sandra M. ha detto...

Santo Scontrino Martire...e tutto il resto. Dici bene "...Grazie ragazzi, vi siamo riconoscenti..."
E alla-via-così.

Alligatore ha detto...

Ineccepibile il tuo post. Importante ora che questi controlli vengano fatti a tappeto, e continuino seriamente. Gli strumenti ci sono tutti, manca la volontà politica. Altrimenti, sarà stato solo un contentino per chi è stato bastonato dalla manovra Monti e da quella precedente di Berlusconi, cioè noi ...

Anonimo ha detto...

Buon Anno a tutti.
Non posso non intervenire su questo post con una nota di colore.Il Cipollino nazionale (Massimo Boldi)ha spezzato una lancia in favore di una certa categoria di vacanzieri ampezzani definendoli"poveracci".Proprio così,perchè alcuni di loro arrivano a chiedere un prestito in banca (!?).Il resto della intervista ve lo risparmio.Se Cipollino dovesse leggere questo commento,oltre al consiglio di riflettere prima di parlare,gli ricorderei di fare,qualche volta, un giro nelle mense della Caritas e di tutte quelle associazioni che aiutano i bisognosi a sopravvivere.E poi,Cipollino parliamoci chiaro:quelli non sono poveracci ma mentecatti.Forse,volevi dire questo,no?!
Cleopatra.

Arianna ha detto...

Ottima tesi, la tua!
Avevo già visto un servizio in televisione su questa farsa ed i protagonisti ne uscivano proprio maluccio...L'ostentazione poi che facevano dei loro divertimenti arrivando a pagare migliaia di euro a fine d'anno per una bottiglia all'asta in alcuni locali... in questo particolare momento poi,...se la sono un po' cercata e voluta! Bene così!

Massi ha detto...

E se la Finanza si presentasse un giorno qualsiasi in Senato o in Parlamento?La dentro il reato più piccolo è collusione con la mafia

Melinda ha detto...

D'accordissimoooo!!!!!!!!!

Baol ha detto...

Come ho scritto da altre parti (ribadisco: ironicamente), da commercialista mi meravigliano molto questi risultati dell'Agenzia delle Entrate...infatti mi aspettavo un aumento di più del 400%.

In Italia gli evasori sono tantissimi, vi assicuro per esperienza personale che è una categoria enorme che riguarda molti più di quelli che si pensano.

Al CicchEtto che ha detto che andare a Cortina è stato un atto mediatico, rispondo:

Un pescatore non va a pescare dove sa che ci sono i pesci più grossi? E allora perché Finanza e Agenzia delle Entrate non avrebbero dovuto colpire a Cortina?

Elle ha detto...

Io ho letto che qualcuno ha detto che qualcuno ha sentito che qualcuno si è lamentato dicendo che questo tipo di "interventi" danneggerebbe il turismo a Cortina, infatti il controllo non riguardava l'evasore in sé, niente di personale, era Cortina l'indagata, perciò tutti i proprietari di suv ci penseranno bene prima di tornare lì a sfoggiare auto piovutegli dal cielo, e sceglieranno invece una meta in cui il turismo di lusso ottiene la protezione che si merita.
Comunque secondo me i finanzieri erano comparse di un film e tutti quelli che nomini (e anche altri) se la son presa solo perché non sono stati invitati nel ruolo di protagonisti della pellicola, e sai com'è in questi casi: getti fango nel porcile in cui non ti hanno fatto entrare (questo proverbio bellissimo è mio!!).

Anche io voglio dire: "grazie ragazzi vi siamo riconoscenti".

cristiana2011 ha detto...

Non sono una commercialista e mi chiedo :come fa un albergo a fatturare meno, molto meno?!? E i ristoratori?
Forse se la GdF avesse guardato nei bagagliai delle auto, avrebbe visto sacche piene di euro.
Cristiana

Galadriel ha detto...

Sinceramente la storia mi puzza un pochetto. Come fanno a fatturare il 75% in meno? E' tanto! Come mai non se ne sono accorti prima? Intendo l'intendenza! Cosa intendeva finianziariamente che le merci gliele regalassero? Non hanno fatture di carico e se si perchè non cè stato controllo? E se no chi è che gli ha fornito la m,erce a nero? e di loro non si sa nulla? Hmm mi puzza e non poco...che ci sia stato un cambio al comando di quel nucleo? Mha! Che ci sia stato qualcuno che ha regalato occhiali ai finanzieri? Forse ho capito, finalmente hanno fatto il pieno nei serbatoi delle macchine dei finanzieri. Ma dai chi vogliono prendere per il culo?
un abbraccio carissimio.

Mary ha detto...

Mi sono rotta le scatole di pagare io le tasse che non pagano gli altri ! Per quanto mi riguarda, che ben vengano iniziative come quelle di Cortina..il problema è che dovrebbero essercene molte di più, molto più spesso e ovunque! Ci sono categorie che pagano anche l'aria che respirano, e altre categorie che evadono alla grande e campano sulle nostre spalle.
Dovremmo poter scaricare tutto, allora si che tutti comincerebbero a chiedere scontrini e fatture a tutti, al dentista, al commercialista, al macellaio al parrucchiere ecc!
La verità è che volutamente si vogliono tutelare
lobby, e altrettanto volutamente non si vogliono spezzate "equilibri" di comodo che però ( scusate il gioco di parole) fanno comodo solo ai soliti noti!

Claus ha detto...

Merda...Merda....Merda...sempre la solita merda...fortuna che c'e la musica...un salutone!!!

Granduca di Moletania ha detto...

Sono d'accordo su tutto. Anche dopo tutto quello che è successo, si continua comunque a difendere certi comportamenti (vedi il Dottor Forbice questa sera su Radio Uno), che mi sembrava tanto una istigazione a delinquere.
Ma quello che continuo a preferire è l'immenzo Paniz: un uomo che ha sempre la stessa espressione, sia che tugli dia del lecchino oppure che tu gli dica che è l'uomo più intelligente del mondo. A espressione unica corrisponde pensiero unico: quello del capo.
E lo stesso vale per Forbice e per tutti quelli che hai nominato.
Una pernacchia a Cipollino e un abbraccio a tutti.

Kylie ha detto...

È semplicemente emerso quello che tutti immaginavano già. Devono pagare tutti e non solo i soliti.

Ernest ha detto...

La santache' riuscirebbe ad organizzare anche un corteo anti scontrino...

persogiàdisuo ha detto...

Rabbia. Tanta rabbia nel leggere queste cose. Ma la gente è troppo anestetizzata x la rivoluzione, o anche semplicemente x fare una qualunque cosa..

Offhegoes ha detto...

Grande Cleopatra, buon anno, ci mancavi :) il cipollino nazionale e' pietoso. Mi chiedo come un idiota cosi possa fare comico ed avere successo....

Ovvimamente concordo su tutto quanto detto nel post e nei commenti.

@Baol, mi spaventa l'idea di scoprire quanto sia grande la categoria ed imagino quanti "normali" o vicini di casa insopettabili ci possano essere...

casta diva ha detto...

come mi fa incavolare sta cosa !!! Sinceramente non se ne puà più..Penso che il famoso blitz altri non sia che un dolcetto per noi poveri cristiani in attesa di altre ben manovre . Io sinceramente ho paura. anche questo governo è inaffidabile... sto facendo 2 lavori per permettermi un sano quotidiano altro che vacanze in pelliccia a cortina ..un'appunto : perchè non controlliamo qualche evasore al centro e al sud? ..ne avrei da dire..ma non so se posso farlo qui , tantomeno a casa tua. Scriverè un post da me cosi lo potrai leggere. Buona domenica ;))) Nichi

lozirion ha detto...

Ho appena rovesciato tutte le parole che avevo riguardo a questa faccenda nel post di Ezzelino di poco fa, quindi qua sarò più conciso.... ^_^

Ieri ho visto (che sia chiaro, è stato un caso, ci tengo alla reputazione....) il programma di Giletti su Rai 1, dove si parlava di questa faccenda, e mi ha fatto veramente schifo il fatto che quando qualcuno degli ospiti o delle persone del pubblico prendeva la parola e diceva di essere contento che abbiano beccato gli evasori il discorso veniva sistematicamente spostato sugli onesti che invece sarebbero stati "importunati" e "disturbati" dalla guardia di finanza.... E allora cosa dobbiamo fare, ogni volta che ci viene fatto un controllo di qualche ragione e siamo puliti ci incazziamo? Facciamo come i ragazzini che si lamentano per un'interrogazione a sorpresa? Cicchitto ha detto che "è stata un'operazione di stampo ideologico", io ogni volta che di sera incrocio un posto di blocco i carabinieri sistematicamente mi fermano, probabilmente perchè capelli lunghi e barba li fanno pensare a un qualche drogato, cosa dovrei fare allora, gridare allo scandalo? Per niente! Fermano me? Bene, se sono in fallo ne pago le conseguenze, altrimenti tanti saluti e buon lavoro! Dopo di me magari fermeranno qualcun altro che non è a posto, e allora sono contento che fossero lì a fare i controlli, anche se hanno fermato pure me e mi hanno fatto perdere 5 minuti per poi trovare che ero a posto.... Un po' di senso civico cazzo!