venerdì 30 marzo 2012

RIPRENDO FIATO


Sono stanco, devo riposare. Non riesco più a tenere il passo che la gestione quotidiana di questa pagina impone, e allora rallento un pò. Scriverò ancora, questo è certo ( ho in progetto anche altri post congiunti ), ma almeno per il momento, procederò più lentamente, con cadenze più dilatate. D’altra parte, questo blog era nato per essere una sorta di corale condivisa con più amici, e invece in poco tempo mi sono trovato a mandarlo avanti praticamente da solo. Purtroppo, quando si sta fuori di casa per più di dodici ore al giorno, a fare peraltro un lavoro di merda, e non si ha internet in ufficio, ciò che viene semplice ai più per me si è traformato in una quotidiana battaglia contro il tempo. Una battaglia che non significa solo scrivere accerchiato dal casino e aggredito dagli impegni, ma anche, e forse soprattutto, riuscire a svolgere tutte quelle attività, letture, ascolti, visioni, che stanno alla base di ogni post. Ora, nonostante scribacchiare sia una cosa che mi da immensa gioia, mi sento completamente spremuto e capisco di non riuscire più a gestire questo progetto con lo stesso entusiasmo e la stessa dedizione di qualche mese fa. Soprattutto, ed è ciò che più mi mortifica, mi spiace sinceramente non riuscire a scrivere con costanza sui vostri blog, e rispondere con la dovuta sollecitudine ai tanti commenti che lasciate sul mio ( che sono anche le due cose che contano davvero). Nonostante i progressi della tecnologia, io giro ancora con solo due mani, due occhi e un cervello che, per quanto allenato, ogni tanto va in tilt. Nessun chip nella corteccia cerebrale che mi permetta di accelerare i processi intellettivi, nessuna diavoleria tipo ipad o iphone che mi consenta di essere operativo anche mentre viaggio in metropolitana o sto seduto sulla tazza del cesso. Vi chiedo pertanto scusa per le mancanze dei mesi scorsi e per quelle che seguiranno e vi chiedo di perdonarmi se, magari per un po’, non riuscirò a essere attivo come vorrei. So che questo post chiama in risposta un bel “chissenefrega ! “ ( e ci sta benissimo ), ma lo trovo comunque doveroso nei confronti di quelle persone, davvero tante, che mi hanno sempre esternato gentilezza, attenzione e affetto con assoluta gratuità.
 
Blackswan, venerdì 30/03/2012

23 commenti:

face ha detto...

ma prenditela calma!!mica siamo a lavorare,,,,tanto noi siamo sempre qui;)

nella ha detto...

Eccezionale come sempre...Una chiosa da "magnifico"... perchè in un modo garbato e reale, ci hai descritto quello che spesso passa nella mente di tutti noi. Don't worry , be happy! Non scrivere meccanicamnete con cadenze programmate , ma scegli i tuoi tempi quando l'estro ti piglia... Tanto so che non seguirai i consigli della tua fedele Rompinella e continuerai per la tua strada come sempre,...o capitano, mio capitano!!!!

Minerva ha detto...

Concordo con face: caaaaaalma!!
E te ne dico un'altra: prenditi anche tempo per decidere come vuoi che sia la tua vita e verificare se riesci a ritagliare altro tempo libero/liberato dal lavoro - anche proprio per non fare niente: non credere che il tempo che dedicherai a tal riflessione sia perduto, tutt'altro ;-)
Sai come la penso: il tempo è la maggiore ricchezza, non il denaro. E si vive nel presente, magari dando un occhio al futuro, ma nel presente - ché quello è certo mentre il futuro no (dà retta a una che ha rischiato di perdere davvero tutto, a partire dalla salute/vita). Un abbraccione ;-)

Lucien ha detto...

Giusto così altrimenti si perde il lato più gioioso. Sei stato un mostro finora a tenere dei ritmi del genere.
Un abbraccio!

Elle ha detto...

Ah bene! Io ero in arretrato con i vecchi post, benissimo :)
No, lo dico per me, perché altrimenti andrei in crisi d'astinenza ;)
Concordo con Lucien, sul mostro soprattutto.
E anche sul lato gioioso: delle passioni non bisogna farne un lavoro!
Allora buon riposo, alla prossima :)

mr.Hyde ha detto...

Hai tutte le ragioni del mondo..è vero, si inizia per scherzo e per passione, poi dopo un po' ci si accorge che hai bisogno di tempo pensare, scrivere e sistemare graficamente il blog, il tempo per rispondere ai commenti, altro tempo per andare a commentare dagli altri..E il tempo libero subisce morsi, uno dopo l'altro, fino a non rimanere niente.
A me è capitato di trascurare anche il mio lavoro e di farmi coinvolgere anche un po' emotivamente..Mi rendo conto che bisogna tenere il dovuto distacco da questa cosa, sennò si rischia di fare del male a sè stessi e a persone con cui hai un amichevole rapporto di condivisione di idee, di gusti, un piacevole scambio di opinioni(parlo per me)
Per cui riposati quanto ti pare (ma non troppo, eh..)..ogni tanto verro' a vedere se hai scritto qualcosa..
Un caro abbraccio.

francesca ha detto...

Ehi ....,accipicchia mi rendo conto che non so il tuo nome,sei stato iperattivo fino ad adesso e, ogni tanto, ho faticato non poco per starti dietro.
Tranquillo,questo è il luogo del piacere,qui si viene senza obblighi o costrizioni e non si ricambia la visita solo perchè è doveroso.
Io la penso così, uno spazio tutto mio dove se ne ho voglia pubblico qualche foto, se non mi va rimando. Certo pubblicare una foto non implica lo sforzo di scrivere ma qualunque cosa sia deve venire da un bisogno personale.
Certo,lo ammetto,se tu non pubblichi "chicche" rimarrò ignorante sul "panorama musicale" ma saprò capire ;)
e poi... da lunedì non sarà più caldo .... ti concedo ancora due giorni di libertà :)
Francesca

Galadriel ha detto...

Caro Nick, con l'eleganza che ti contradistingue sempre, hai colmato le tue "mancanze". Non ti nascondo che mi mancano i tuoi commenti, perchè è sempre un piacere sentire il tuop parere, ma la vita quotidiana ci porta via molto tempo ed energie. Il blog dovrebbe essere un divertimento non un impegno! Ti faccio i miei complimenti per come gestisci questo blog e prenditi tutto il tempo che ti necessita...noi saremo qui ad aspettarti. Un abbraccio forte amico caro.

S. ha detto...

Nick sei davvero una persona magnifica...
il tuo post dovrebbe essere incorniciato, e inserito nel blog di tanti che conosco...ti aspetteremo, io in particolare sono un pochino in arretrato con qualche tuo post, dunque ho bisogno anche io di tempo :)
tu, riappropiati dei tuoi tempi ciao
ti stimo tanto :)

Sandra M. ha detto...

Io capisco bene; spesso mi sento come strozzata e mi capita di prendere una pausa ...pur scrivendo, io , più frivolezze. Però il tempo ci vuole tutto, soprattutto per leggere con attenzione e ragionarci su: il tempo non basta mai. Prenditi una pausa. MICA TANTO LUNGA, PERO'!
:o)

giacy.nta ha detto...

Nick, sei molto dolce ed è sempre un piacere venire qui da te perchè si avverte la tua sensibilità e la tua generosità.
Penso che ogni blogger incontri i problemi che hai incontrato tu, però, forse, non sa parlarne così semplicemente e genuinamente. Io sono tra questi, quindi ti ringrazio per aver trovato le parole che vorrei nel momento in cui avessi bisogno di appoggiarmi al muro e riprendere fiato.:))

Cirano ha detto...

prenditi un bel time-out ti capisco il blog quando lo si fa seriamente è impegnativo mica è come le cazzate alla FB. Ti aspetto....

Holyriver ha detto...

Ritengo che il blog sia una distrazione dallo stress quotidiano.
Se esso stesso diventa stress diventa inutile quando non dannoso.
Condivido quello che scrivi perchè anch'io posto solo quando ne ho tempo e voglia.
Buon week end.
A presto.

Mary ha detto...

Caro Nick, è giusto ascoltarsi..e se senti il bisogno di rallentare, è giusto che tu lo faccia. Non possiamo pensare di gestire un blog quasi come se fosse un lavoro. Ovvio che lo si fa con piacere, altrimenti non staremmo neanche qui a parlarne, però a volte tendiamo ad esagerare.
Una passione, un hobby, non può crearci "frustrazione", altrimenti ciò che di positivo e sano c'è, va a farsi bendire. Poi, guarda il lato positivo, i tuoi affezionatissimi lettori ( tra cui la sottoscritta ) avrebbero più tempo per leggere e commentare i tuoi post..io devo ancora decidere se preferisco i Beatles o i Rolling Stones..
Un abbraccio e Keep calm !

Resto In Ascolto ha detto...

prenditela con calma, tanto da qui non ci muoviamo. ciao BS

La firma cangiante ha detto...

Condivido tutto quello che hai detto fino all'ultima virgola. Anche io mi trovo nella stessa tua situazione, da quando ci hanno trasferiti a più di 30 km da casa (parlo del lavoro) faccio sempre più fatica a fare qualsiasi cosa e mi sento anche sempre più stanco. I post sono già diradati rispetto ad altri tempi, ho subaffittato il giovedì a Giuseppe che mi aiuta con il suo Bradi Pit (grazie ancora) e comunque ho sempre più difficoltà a tenere il passo con il mio blog e con tutti quelli che vorrei seguire. E poi meno libri, meno film, meno tempo, etc... inoltre abbiamo da noi sempre più problemi anche a lavoro. Cerco di tenere il passo, si rallenta cercando di non fermarsi. Spero che prima o poi a tutti noi venga concesso di riappropriarci di un po' del nostro tempo che vorrebbe dire in fondo riprendersi un pezzo della nostra vita.

Domenico ha detto...

In effetti non so come tu abbia potuto fino ad ora mantenere ritmi così elevati!
Si apre un blog per riempire un po' ti tempo libero e si finisce con il non avere più tempo libero perché viene assorbito completamente dal blog. E questo non va bene.
Pure io devo riuscire a trovare un equilibrio, nonostante pubblichi con minore frequenza rispetto a te. Ma già due-tre volte a settimana diventano un impegno. Perché poi, quando passano più giorni senza pubblicare, si cominciano addirittura a sentire i sensi di colpa... Il blog crea dipendenza, andiamocene tutti in un centro di recupero

Lara ha detto...

Ma certo che devi riposarti e prenderla con calma, caro Blackswan!
L'importante è che tu non smetta di scrivere.
Ti aspettiamo tutti, ma sii tranquillo. A tutti prima o poi capita di essere troppo stanchi per mandare avanti un blog.
E tu sei fin troppo bravo.
Ciao!!!
Lara

Assi@ ha detto...

A presto,
ma soprattutto..a quando sentirai che sarà il momento giusto. ;)

Ps: Ti ho sempre letto, in silenzio.
Ho voluto dirtelo.

Sereno we

Nora* ha detto...

Massi, stai sciallo che noi, io almeno, non abbiamo fretta! Baci e buon fine settimana. -Nora*-

Granduca di Moletania ha detto...

Tutte le sere, prima di lasciare l'ufficio, venivo qui ed ero sicuro che avrei trovato un articolo nuovo ed inedito. Ed ero altrettanto sicuro che sarebbe stato interessante e ben scritto. E come tutte le sere mi sarei posto la stessa domanda: ma come fa? probabilmente non dorme la notte . Forse paga un ghostwriter cinese in nero; lo tiene relegato in uno scantinato umido e lo sfrutta sino all'esaurimento fisico. Non è umano il ritmo che sta tenendo.
Io non ci riesco e, come tu sai, ho rallentato molto; il nostro non è un lavoro, ma è il piacere di stare in compagnia. E io di stare in compagnia di uno che ha le borse sotto agli occhi, non è ho nessuna voglia, perchè mi fa sentire in colpa. :)))))
Nei mesi che ho avuto a disposizione per conoscerti, ho capito che hai sempre dato oltre le più rosee aspetative .
Prendi fiato.
Allena.
Riprendi fiato.
Gioca.
Prendi fiato.
Magari ti resta pure il tempo per dare qualche bel suggerimento a Stramaccioni.

Un abbraccio.

Blackswan ha detto...

Grazie a tutti per la comprensione e le belle parole.ieri, complice anche l'inizio di un'influenza, ho cazzeggiato tutto il giorno ed è stato bellissimo.Ma stamattina, avevo già voglia di scrivere e sono tornato a postare.Con calma, però :)

lozirion ha detto...

Heila bro!

Io come al solito arrivo con un ritardo abissale.... :P

Mi sono sempre chiesto come diavolo facessi a trovare il tempo di scrivere, lavorare e fare tutto quel miliardo di cose che fai e trovare il tempo ancora per leggere, guardare film o ascoltare musica.... Tranquillo fratello, prendi fiato, serve anche ai migliori ogni tanto.... Non è mica obbligatorio pubblicare post su post con soluzione di continuità, quando vuoi e quando puoi, tanto, come vedi, quando troverai il tempo e l'ispirazione per scrivere saremo qui tutti a leggere e commentare.... ^_-