martedì 26 giugno 2012

IN VINO VERITAS


Questa cappa di umidità mi impedisce di avere i ricordi così chiari, anzi... ma mi ritiro un po' in Killerania, per vedere che aria butta... Non molto dissimimile direi, comunque andiamo avanti.Chissà perchè, forse dovendo recarmi a Barolo, mi viene in mente l'omonimo vino e di conseguenza un piccolo incontro di anni fa, che mi ha lasciato un retrogusto sorpredente. Un mio collega doveva essere il corrispondente per uno dei primi concerti dei " Simply Red" e li ricordo proprio così nella loro prima formazione nella metà degli anni ottanta , quando ancora il loro leader Mick Hucknall portava il caratteristico taglio di capelli e si era slacciato dai complessini punk inglesi.Il caratterino del nostro rosso era già evidente con i compagni di band, sapeva e credeva nella potenza della sua voce  e presagiva che l'avrebbe portato lontano. Questo comportava esaudire già fin d'allora ogni suo capriccio di scelte musicali e personali, che alcune si rivelarono un flop, ma le altre lo portarono ai vertici delle classifiche mondiali.E in questo periodo , tra la funkeggainte " the Right Thing" e gli insulti per la strana condotta di Hucknell , che mi inserisco. Il resto è solo storia. Si cambia band , ci si affida prevalentemente alla voce, si fanno delle grandi cavolate , si investe il denaro in solide attività, si spende il denaro in modo scellerato, ci si sposa , non ci si realizza e ..si torna indietro! Ma fatemelo ricordare ancora "vino novello" con la sua testa assimetrica e una voce da urlo, che interpretava " Heaven" del mio mito David Byrne in maniera straordinaria, tanto da non saper scegliere se era migliore l'originale o la cover. Sentimmo il concerto a Nizza nel Thèatre des Verdures, un luogo suggestivo che conteneva circa 3000 persone, invece che le 1000 omologate. E pazienza! Il tutto non fu malvagio, la musica era buona , diciamo che non è quella che  fa tirare le corde del mio animo, ma dovevo ammettere la bravura del tutto. Con fatica arrivammo dopo lo spettacolo, nei camerini degli artisti, più simili a grotte preistoriche che luoghi dove cambiarsi  e ringraziai il Signore di non essere io la responsabile della piccola intervista. Mick era circondato da bottiglie di vino, quasi tutte vuote , e ora si capisce la predilezione per questa bevanda , e la sua fiorente tenuta agricola a  Sant'Alfio, sulle pendici dell'Etna dove produce un pregiato rosso doc , denominato "Il Cantante". Rosso come i suoi capelli farneticava parole insulse , a base di donne , scelte, party e " scopate". Scusate , usare un eufemismo è un manierismo in questo caso. E cosa volevate chiedergli? Quante donne si faceva in un'ora , come gli piaceva , aveva posizioi preferite, l'Italia era un paese che si avvicinava ai suoi gusti sessuali? Non c'era verso di fargli parlare d'altro , anche durante gli intervalli , tra una tracannata di vino e una grattata ai paesi bassi! Imbarazzante! Lo rividi spesso in un bar sul lungomare di Imperia in estate , che si ingolfava con qualsiasi cosa fosse vino e i suoi discorsi non erano molto dissimili da quelli iniziali. Poi seppi della sua disintossicazione dall'alcool ( non so se riuscita o meno) e per essere stato lungamente un "lover addicted."...Poverello, credetemi malgrado tutto , un po' di pena me ne fa anche se non si parla proprio di una persona gradevole e simpatica. Ma la sua voce mi incantava e fatemelo solo ricordare immerso negli accordi di " Heaven" che mi fanno letteralmente toccare il cielo con un dito...almeno quello! Alla prossima miei cari...




NELLA , martedì 26/06/2012


7 commenti:

Adriano Maini ha detto...

Ma tu guarda quante cose succedevano intorno a me anni fa? Solo che io non avevo allora mai tempo libero...

nella ha detto...

Non disperare ADRIANO... ne hai ancora tantissimo da occupare... Un caro abbraccio!!!

Donna con Fuso ha detto...

che bella storia!
un saluto da NYC

Blackswan ha detto...

Li vidi a San Siro tanti anni fa al seguito dei Simple Minds.Un concerto memorabile.Poi,poco o nulla.

nella ha detto...

Per DONNACONFUSO = Acchiappo al volo il saluto da NYC...come vorrei essere con te... Baci carissima! Per BLACKSWAN = momenti di alta e momenti di bassa ... Come sempre hai ragione caro Black, sempre on the top!!!

Mary ha detto...

Cara Nella..questa volta sono arrivata un pò tardi..ma l'importante è essere qui ora !
A me i Simply Red sono piaciuti fin da subito, e li ho visti in concerto a Milano nel 1987, in quello che era il Palatrussardi. Concerto memorabile..credimi, ho ancora delle immagini indelebili impresse nella mente..come i meravigliosi capelli rossi e svolazzanti del nostro Mick ( sarò di parte perchè ho i capelli ricci..ma li amo terribimente ). Li ho seguiti con piacere fino ad un certo punto, poi, secondo me, non hanno più regalato grandi cose :)
Però hai capito Mick ?? Faccia d'angelo..e sotto sotto ;)
Grazie come sempe per questo post :)
Un bacio grande, e buona giornata :)

nella ha detto...

Per MARY = grazie come sempre o mia dolcissima... E' vero , un grande inizio e poi spariti nel nulla.. he peccato ! Una voce cosi' particolare buttata al vento...beh , lui l'ha buttata al "vino" con profitto...quindi!!! Un bacio grande!