lunedì 11 giugno 2012

LA TRADOTTA !


Non posso esonerarmi dallo scrivere del concerto dello zio Bruce, lo trovo come una dimenticanza imperdonabile, come un'offesa fatta persino a me stessa , ma certo lo farò in tutt'altra maniera che quella del nostro amato Black. Scusate , non ho la mania di protagonismo, ma per forza devo raccontarlo da un punto di vista mio personale. C'è un'importante premessa  ed è quella che io a questo concerto proprio non dovevo andare , per serie ragioni di salute. Non commiseratemi sono ancora viva... per ora....Solo gli ultimi giorni tra un'insistenza e l'altra , ma soprattutto per letture improprie e incredibilmente stupide sul Nostro, mi sono decisa a partire. Sfumata l'intervista , perchè ormai devoluta ad altri, sfumato un posto più o meno decente, ma il secondo anello con impianto luci davanti mi andava bene lo stesso, c'era il problema di come partire.Non sarei stata in grado di guidare , ma trovato un amico compiacente ( a cui sinceramente di Bruce non fregava più di tanto), ma con il tutto pagato la mia opera di convincimento è stata esaudita.Ho un'auto vecchia di 11 anni e poverella ha bisogno come la proprietaria di manutenzione costante, quindi era impensabile l'andata e ritorno a Milano. Mi vennero in mente quei servizi bus che una volta venivano svolti dai negozi di dischi o librerie etc etc, ma oggi sono su molti siti. Con timore , ne intercettai qualcuno e uno lo trovai. Meglio di niente....Quindi arrivo a Genova con la solita tramontana piuttosto fredda , e l'autostrada del sole in perenne lavori ad una corsia, una pioggerillina insistente come compagnia, due panini sintetici al volo , pinta di birra e pronti all'appello. 


Ci si parò davanti un mezzo , che di autobus si trattava, ma di quale anno mi è sconosciuto il farvelo sapere.  Muniti di foglio con istruzioni dettagliate per non rovinarlo, sporcarlo, bagnarlo e raccomandazioni di non far alcuna sosta, portare un asciugamano in caso di pioggia, una copertina per il freddo( non era scoperto!!!), scarpe di ricambio per il fango (mah!!!) e altre amenità, prendemmo la Serravalle che non facevo da più di trent'anni e giungemmo a Milano alle 15. Ci sbarcarono vicino a una chiesa di mattoncini rossi, il nostro punto di ritrovo e via libera fino alle 11, 30 perchè secondo gli organizzatori il concerto a quell'ora doveva finire. Che fai in tutto questo tempo? La trovata migliore di Milano era quella dei serizi pubblici gratis. Abbiamo percorso in largo e in lungo il capoluogo meneghino, anche perchè mi era venuto in mente la mostra fotografica su Springsteen vicino a Porta Romana. L'estremo opposto di San Siro.Ci arrivammo dopo un'ora e mezza di gira che ti rigira e due loschi figuri ci attendevano ridendo. Perchè.? Era ermeticamente chiusa per concerto! Ma si può dico io? Si, si può... Torna indietro giusto in tempo per arrivare a fare gli acquisti dei soliti souvenirs con lista parenti e amici al seguito, mangiare un qualcosa di simil hamburger, cercare disperatamente di salutare o messaggiare qualche amico, e soprattuto prima di entrare andare in bagno. Ma dove ? In tutto San Siro , fuori dalle recinzioni due gabinetti chimici e qui il terrore corre sul filo. Prendiamo i nostri hamburger , le nostre pinte di birra e cerchiamo un posto promettente. Cammina che ti cammina , ne trovo uno circondato da piante ( e vengono sempre bene), un po' lontano dalla grande folla, qualche carramba in più ma non infastidiva e ci accingiamo a fare le nostre cosucce. Io devo prendere minimo una decina di medicine al giorno o forse più, e tra queste ultime e l'alcool , non corre buon sangue. Pinta di birra oggi , pinta di birra domani , ero abbastanza su di giri, per non dire quasi drogata , quando vidi più macchine nere con finestrini oscurati ,e polizia in stato di assedio che venivano diritti verso la nostra postazione. Eravamo vicini all'entrata secondaria, non ci crederete lo so, ma è la verità. Lo giuro! Ne scese fuori bel bello zio Bruce e non scorderò mai l'occhiata che mi diede come ad una povera senza casa con dei problemi alcolici.Non bastò un sorriso,un hallo, un bacino soffiato... la classica figura di " cacca" che non avevo mai fatto in vita mia.  Senza parole....solo la grandiosità della cosa , mi fece dimenticare il tutto. Sono sicura mi avrà perdonato, lo chiedo come una penitente , graziata da un concerto sublime, che mi ha fatto commuovere ben tre volte e vi assicuro che l'alcool e i farmaci erano sfumati.Ma Blackswan ha già ampiamente descritto il miracolo del tutto, questa unione , questa partecipazione globale , questo bene che ci avvicina come non mai, tutti per uno .. Peccato che sia per così beve tempo. Quattro ore brevi? Direte voi... Sempre troppo poco quando esistono i miracoli! Arrivederci zio Bruce , sono io che ti dedico una canzone , adesso...
PS = il concerto l'ho visto tutto, e il bus ha aspettato!!!!!!



NELLA,  lunedì 11/06/2012

14 commenti:

Baol ha detto...

MamaledettomequandohodecisoditornarmenealsudlasciandoMilano!

Mary ha detto...

Cara Nella, cosa non si fa per amore ! E anche io come Baol..ho pensato la stessa cosa, solo che la scelta di lasciare Milano e tornare al sud non e' stata la mia, ero solo una adolescente...e non ho potuto far altro che subire ! Mi piacciono sempre tanto i tuoi post ! :))
Un bacio Nella !

ciku ha detto...

fiuuuuuuuu!

(sto in ansia!!! perché non sono a trieste? perchéééé???)

Melinda ha detto...

Quante emozioni hai vissuto Nella!
Che bello!!!
Immagino che siano state 4 ore insuperabili!
Un baciotto

Sandra M. ha detto...

Beh...un'altra volta ...per l'autista....fai un fischio che mi fiondo.

nella ha detto...

Per BAOL = caro il mio fedele amico...non disperare arriveranno giorni migliori, e non è detto ci sia anche qualche novità Springsteeana proprio al sud... Un abbraccio! Per MARY = mia dolcissima amica, quando ricevo risposte come le tue , ringrazio per prima Blackswan per avermi permesso di scrivere nel suo blog e poi l'opportunità di averti conosciuto e poterti donare un po' di allegria ...Baciottone! Per CIKU = ma poi ci sei stato a Trieste oppure no? Fammi sapere! Per MELINDA = cara amica mia , non solo due ore ma tutte la giornata è stata insuperabile, anche con quella carica di fatica immensa e doppia che ho dovuto subire, ma ne sono ritornata rinata! Uno smakkone super... Per SANDRA = Porca paletta , Sandrina mia, averlo saputo prima....Ma sarà per la prossima....

Granduca di Moletania ha detto...

Certo che le avventure strane succedono tutte a te, vero Nella ?
Sono contento che almeno sei riuscita a vedere il tuo mito vivente ..... e l'hai pure incontrato.

Un abbraccio.

newmoon35 ha detto...

Seratona eh??
Sono contenta che anche tu, alla fine, sia riuscita ad esserci.
Alla prossima dimmelo...ti offro da bere!!

nella ha detto...

Per il GRANDUCA =Eminenz adorabile, il mio mito( ma è riduttivo...)come lo chiami tu, ho avuto modo di incontrarlo , per mia fortuna , in altre circostanze , un po' meno fortunose. In questo caso devo dire grazie a chi mi ha dato la spinta ad andare malgrado tutto! Ne sai qualche cosa ,unico Granduca del Reame? Per NEWMOON = ti prometto mia cara, che se non mi arriva un altro coccolone, la prossima mi organizzo per benino e sarò io che ti offrirò da bere con immensa felicità!

pOpale ha detto...

Ecco cosa mi mancherà questa estate!!!

ciku ha detto...

no, non ci sono andata :-(
e l'aver letto in scaletta downbound train e youngstown mi ha quasi ucciso.

ma quanto è alto brus?

nella ha detto...

Per POPALE = che cosa ti mancherà esattamente amico mio? Per CIKU = per consolarti ti dirò che a Milano non le ha cantate... Non è molto alto fisicamente parlando, ma talmente "grande " da sembrare immenso!!!!

Adriano Maini ha detto...

Boooorn in this land! :))

nella ha detto...

Caro ADRIANO, siamo tutti " Born to run..." Kisses...