mercoledì 29 agosto 2012

UN UOMO TRANQUILLO


Spero tanto che la Killerania , mi dia una sferzata di salute in questo altro stralcio di periodo non semplice per il mio fisico. E mannaggia!!!!Era da tempo che non vedevo un pronto soccorso , ma ne sono riuscita proprio ieri. Non perchè questi miei stralci di vita privata possano interessarvi, ma perchè chi , per disgrazia passa da un pronto soccorso, sa quanto è importante la salute e non avere bisogno di alcun intervento d'urgenza.Quando si è lasciati su di una barella in corridoio per ore, con 40 gradi esterni e 20 scarsi interni , con un moribondo vicino, un urlante più in là, gli infermieri che ti passano davanti come se non ci fossi , i dottori che si mimetizzano col tutto, hai molto tempo da pensare. E la prima cosa che mi è venuta in mente ieri è stata l'educazione, l'umiltà e la carità cristiana. Cose che mancano sicuramnete in qualsiasi pronto soccorso, a meno che non si abbia delle fortunate conoscenze che ti portino poi a rivedere la luce , in quali condizioni e per quali cause spesso non sei tenuto sapere...
Il mio tempo in questo inferno l'ho passato come al solito a pensare e come non pensare se non alla musica che mi mancava molto e certo non potevo usare.
La prima persona che mi è venuta in mente, dato l'ambientino, è stato Mark Knopfler, ex leader dei "Dire straits"(terribili ristrettezze....)


 
Che adorabile personaggio, provvisto di una educazione, di una dolcezza e disponibilità indescrivibili, oltre che la capacità di suonare la chitarra (la sua famosa stratocaster bianca e rossa) in maniera divina. La prima persona a non esporre e quasi non credere alle proprie capacità è lui stesso.Quando gli si ricorda di essere considerato il terzo più grande chitarrista al mondo, sorride schivo e scuote la testa. Mark lo scozzese che odia le liti e è pronto a sciogliere una band come i
"Dire Straits " all'epoca idolatrata da tutti, per non avere problemi con i componenti e soprattutto con il fratello David, è cosa non di poco conto.La chitarra nei tempi giovanili, era un suo hobby , fare musica con gli amici, formare i primi complessini, ma nasce insegnante di lingua e letteratura inglese e il suo insegnamento è rivolto sempre ai più deboli, disadattati e bisognosi. Durante le interviste che concede scarsamente , ma con molta educazione, cercate di non parlare della bellezza del suo tocco, della particolarità di suonare senza plettro , in modo da farci assaporare tutta la limpidezza e la dolcezza della melodia. Non gli parlate delle sue partecipazioni a vari eventi benefici, a tour importanti con altre rock star, alla sua ultima propensione di preferire il folk e farci un po' dimenticare di essere " Sultan of swing". Forse sa che non lo dimentichiamo, chissà... Mai e poi mai ricordare le sue onorificenze, l'essere ufficiale dell'impero britannico per i suoi contributi musicali, assolutamente argomenti da evitare , non avrete risposta.
 
 
Ma allora di che cosa si parla con lui? Di cose che accomunano tutti noi, la famiglia, gli hobbies , le manie etc etc...Avrete risposte esaurienti, certo nessuna sfiorerà il gossip, ma vi racconterà della sua mania del bere principalmente quando si trovava all'inizio della sua straordinaria carriera, mania che ora disprezza aspramente , ma che adottava anche per vincere la timidezza di essere a pranzo o cena con personaggi a lui completamente sconosciuti. Il "ragazzo" è schivo " questo si, ma se intavoliamo una conversazione casereccia, sa essere divertente. Parlategli della bicicletta suo grande hobby, non finirà mai! Nei momenti liberi , gareggia con i figli avuti dagli ultimi due matrimoni e confessa di perdere sempre , ma di provare una gioia immensa a trafficare tra ruote , brugole e pedali. La stessa gioia che prova guardando la sua collezione di chitarre. Sono un po' tutte le sue bambine , qualcuna è stata venduta per beneficenza e si vede che un po' gli spiace , ma tutte hanno una storia , ricordano un periodo di vita e non restano morte senza emettere più una nota, ha l'abitudine di usarne parecchie in concerto.
Ora lo aspetteremo per il suo nuovo tour che speriamo tocchi l'Italia , il"Privateering tour". Il disco è in vendita nel suo sito ufficiale e sarà in tutti i negozi il 3 di settembre. Anche qui ci sarà l'edizione standard e la de-luxe con inediti e stampe particolari. Le canzoni inserite sono venti e come sempre attingono sia nel privato che nel sociale, con quella garbata dizione che lo distingue sempre.
Vogliamo regalarci una ventata di normalità, umanamente parlando? Andiamo a sentirlo, ci apparirà un uomo tranquillo , che con leggerezza ci presenterà cose sublimi , sempre stupito e felice di vederci entusiasti e stranamente incredulo della sua bravura!!!!!


 
 
 
 
NELLA, mercoledì 29/08/2012
 

 

27 commenti:

S. ha detto...

Ciao Nella, intanto spero che non sia niente di preoccupante e che la tua salute ritorni dalle vacanze al più presto...che la pausa ferie e' bella e finita.
Su di LUI che dire, l' adoravo e continuo a farlo
Un abbraccio e spero di avere presto tue notizie positive

cristiana2011 ha detto...

Ciao Nella,leggo solo ora dei tuoi problemi e ti giunga tutta la mia simpatia.
Mettiti le cuffie e ignora tutto il resto, vedrai che ne uscirai in men che non si dica.
Una abbraccio
Cristiana

mary pellegrino ha detto...

Cara Nella mi fai preoccupare..spero che sia passato tutto. Posso solo intuire il senso di smarrimento che hai provato in quei momenti..
A me piacciono le persone semplici. Le persone che non si vantano per le proprie capacità o abilità. Mi piacciono le persone che sanno comunicare e condividere. Mi piacciono le persone che ti fanno sentire a tuo agio..e quindi, sono certa che potrei apprezzare Mark Knopfler non solo per il suo talento, ma in primis, per le sue qualità di uomo....perché prima di ogni cosa, siamo uomini.
Come sempre grazie per i tuoi post cara Nella..e oggi, per te, un abbraccio davvero speciale. Sei nel mio cuore.
Bacio grande !

Sandra M. ha detto...

L'amo ancora di più ora che so tutte queste cose. E tu...tutto bene, vero'

Sandra M. ha detto...

Ascolto due volte il secondo pezzo...il primo non è disponibile...ufff

mr.Hyde ha detto...

Mi auguro che tu abbia finito con gli ospedali che sono brutti posti.Specialmente a starci nelle condizioni da te descritte..
Passiamo al Knoplfer, non pensavo che avesse problemi di timidezza, visto che sul palco è un gigante..grande chitarrista -six blade knife è stato il mio primo amore e lo è tuttora..
Ciao e stai bene.Bel post.

nina ha detto...

Ciao Nella,
l'augurio che sia tutto passato e la mia solidarietà per le vicissitudini al pronto soccorso.Io lavoro in una ASL e conosco tanti infermieri e medici che operano con competenza e umanità; ma anch'io, quando mi ci sono trovata, devo ammettere che mi sono sentita invisibile e impotente.
Ti ammiro perché hai saputo affrontare quel momento di disagio rivolgendo il pensiero alla musica, una delle cose belle della vita, della quale sei fine conoscitrice.
La mia cultura musicale è piuttosto scarsa perciò ti ringrazio perché ogni tuo post mi arricchiesce un po' di più e mi fa conoscere artisti e persone di valore.
Un abbraccio Nina

El_Gae ha detto...

In assoluto il mio chitarrista preferito. Da sempre e per sempre. Difficile da imitare anche nelle cose più semplici. Il mio vecchio maestro diceva:"Se impari a suonare tutta Sultans of Swing non hai bisogno di niente altro per dire che sai suonare la chitarra".
Per curiosità: chi lo definisce il terzo più grande di sempre, chi mette ai primi due posti?
In bocca al lupo per la salute

nella ha detto...

Ciao cara S. , cosa ti devo dire , è un'abitudine ormai di fermare i cartellini in ospedale... Cerchiamo di tenere duro...Mark è veramente un grande ! Abbraccio tenero e grazie!

nella ha detto...

CRISTIANA 2011 mia bella , sai quante volte ho messo le cuffie e le ho tolte? E per il momento sono ancora qui ad annoiarvi spesso con le mie storie. Grazie delle tue parole, un abbraccione!

nella ha detto...

MARYPELLEGRINO dolcissima amica, io sono abituata purtroppo a questo genere di cose e ormai è una lotta continua tra la mia salute e la mia persona , che se avremo la fortuna di conoscerci , spesso non diresti mai essere affetta da certe patologie. Ma continuo a lottare , non preoccuparti , per il momento ho ancora delle cartucce da sparare.
Mark è una persona adorabile.Di solito la modestia accomuna sempre i grandi.Vero? Bacio!

nella ha detto...

SANDRINA adorata , come mai non riesci a sentire il primo pezzo?...Sempre scherzi di questa tecnologia...
Io sono uscita ancora una volta dal buio, ma non preoccuparti più di tanto ..il tutto fa parte del mio dna...faccio sempre queste vacanze alternative!!!!! Un abbraccio

nella ha detto...

Ciao caro MRHYDE, grazie per le tue gentili parole, ma sono figlia di un chirurgo e sono abituata, mio malgrado , a questo genere di stress. So che non sarà l'ultimo, ma andiamo avanti e facciamoci coraggio....
Mark è un grande, hai buoni gusti e...grazie per i complimenti che sempre mi doni! Un abbraccio!

nella ha detto...

NINA dolce, anch'io sono abituata a questo genere di cose per esperienza personale e perchè provengo da una famiglia di medici... Quindi i calzolai hanno le scarpe rotte, non è vero?
Sono felice di esserti utile con la musica , spero di non deluderti mai,
un super abbraccio!

nella ha detto...

ELGAE caro , condivido ogni tua parola e ogni consiglio che ti dava il tuo maestro. Per la "folla" il primo chitarrista è Hendrix , il secondo è Clapton!
Spero di averti accontentato.... Magica giornata per te...

El_Gae ha detto...

Grazie mille. È sempre molto soggettivo stabilire chi sia il migliore. A me piacciono i chitarristi che aggiungono il cuore alle mani e al cervello. Questi tre ce lo mettono tutti e tanto basta ;)

nella ha detto...

Giusta osservazione caro amico... il cuore , l'anima, l'interiorità è essenziale.... Buon appetito a te!

Irriverent Escapade ha detto...

Hey Nella, non fare brutti scherzi eh!!
Ti spero fisicamente bene....per lo spirito, una che pensa ad un post su Mark Knopfler mentre e'in un pronto soccorso, al minimo e' la cugina di Wonder Woman!!!!!
Un super abbraccio, di cuore, davvero.

Melinda ha detto...

In ospedale ci dovrebbero essere persone di cuore e invece il più delle volte trovi acide e sgarbati!
E poi il tempo d'attesa del pronto soccorso è assurdo. Una volta portai il mio nipotino che allora aveva 2 anni e mezzo e nessuno che veniva a vedere di che si trattava. Sono usciti a vedere dopo più 15 minuti!!!
Dobbiamo solo pregare che ci vada bene, mannaggia a loro!
Spero che a te vada meglio!

nella ha detto...

Ahahahah...IRREVERENTESCAPED..troppo forte...Non sono la cugina di Wonder Woman, purtroppo sono abituata a queste cose sia in casa che in ospedale e cerco di far passare questi orridi momenti , nel miglior modo possibile... Tutto qui!Ti stringo forte!Grazie!

nella ha detto...

MELINDA dolce 15 minuti di tempo ad un pronto soccorso è un record. C'era un ragazzetto con tre dita rotte che dalle 8 di mattina è passato ( previo intervento del direttore sanitario per proteste del padre ) alle 11,30....No comment, ma purtroppo è la dura realtà!
Cerchiamo di mantenercela questa salute che la trascuriamo a volte non poco. Un grande abbraccio!

Adriano Maini ha detto...

Un tardivo abbraccio di solidarietà, Nella, da parte mia! La telepatia mi ha solo impedito di telefonarti per parlarti di quelche possibile chicca e non di indovinare la tua contingenza! In bocca al lupo!

nella ha detto...

ADRIANINO...come vedi sono di nuovo in piedi e di nuovo in trincea....Mio padre diceva sempre che le "bestie gramme...." e tu mi capisci!!!Un tenero abbraccio....

Maraptica ha detto...

Ora stai bene? E' l'unica cosa che conta. Che dire? tre grandi, senza ombra di dubbio.

nella ha detto...

MARAPTICA amica dolce...io stare bene è un pochino un optional...Passo dal discreto, al nuvoloso , alla tempesta e al sole...Diciamo che ora siamo uguali ai primi giorni di settembre ..passabili! Grazie mia cara, terrò duro , non ti proccupare ....
Hai ragione , tre grandi , diversi come tecnica , carattere , ma sempre grandi restano!

cristiana2011 ha detto...

Nella, dove ti trovo?
Scusami, ma vorrei sapere qualcosa di te.
Cristiana

nella ha detto...

CRISTIANA, perdonami , non avevo letta la tua richiesta perchè momentaneamente assente da questa macchina infernale...
Ma con piacere ho visto che mi hai trovata ugualmente!
Oltre che una preziosa amica, una grande investigatrice...
Bacio!