giovedì 15 novembre 2012

SOUNDGARDEN - KING ANIMAL

Badmotorfinger ( 1991 ) e Superunknown ( 1994 ) si collocano nella mia discografia come reliquie, classici di un genere, il grunge, che negli anni '90 infiammò i cuori della meglio gioventù. Più lisergico il primo, decisamente power-rock ( pop ) il secondo, entrambi, a loro modo, rappresentarono gli estremi di quella breve ( ma intensa ) parobola creativa che fu il suono di Seattle e l'avventura Soundgarden. Sono passati ormai sedici anni da quando Chris Cornell e soci decisero di dividersi e imboccare nuove strade, sedici anni in cui quei due dischi sono invecchiati con me ( noi ), e con me ( noi ) hanno guardato il mondo del rock cambiare tanto radicalmente, che, ora, quei primi anni '90, vestono l'abito leggendario indossato da epoche in cui la musica aveva ancora il potere di cambiare il corso degli eventi. Cosa siano tornati a fare insieme i Soundgarden è una domanda legittima, a cui però ogni risposta data finirebbe per suonare oziosa : operazione commerciale? nostalgia ? il desiderio di sentirsi nuovamente parte di un progetto ? Poco importa. Ciò che invece farà piacere ai vecchi fans è che Badmotorfinger e Superunknown tornano, in qualche modo, a farsi riascoltare in questo King Animal. Non fraintendetemi : l'ultimo lavoro dei Soundgarden è solo un parente alla lontana di quei due capolavori di fine secolo scorso. Eppure, nelle tredici canzoni dell'album, riecheggia, a tratti, quel suono che fu marchio di fabbrica del combo di Seattle : riff chitarristici di zeppeliniana memoria, tossiche commistioni con il post-punk, cupi accenti psichedelici e un certo gusto per la melodia pop che, sebbene sottotraccia, ha sempre animato la musica di Cornell ( e, in definitiva, di tutto il movimento grunge ). Rimettersi in gioco oggi, e farlo con King Animal, un disco fortemente legato a un passato morto e sepolto, comporta, inutile quasi sottolinearlo, un azzardo,  il rischio cioè di sputtanare la leggenda o, nel migliore dei casi, di intorbidire  ricordi di gioia cristallina. Tuttavia i nostri quattro, da consumati rocker, evitano di imboccare la strada scontata dell'autoreferenzialità, cercando piuttosto di lucidare il suono, di renderlo più dinamico, di attualizzarlo. Si citano, e non potrebbe essere altrimenti, ma non si compiacciono. Nonostante qualche appannamento di idee ( l'apripista caciarone e un pò consunto di Been Away to Long ), Cornell e compagni ( ottimo Matt Cameron alla batteria ) riescono a partire a razzo ( Non State Actor e By Crooked Steps sono due grandi pezzi ), lavorano di mestiere ( l'intensa Bones Of Byrds ) e giocano con ( allora ) consueti umori lisergici ( A Thousand Days Before ). A corto di fiato, cedono solo nel finale :i brani così si allungano, perdono consistenza, e prevale la melina a centrocampo. Per quanto i limiti dell'operazione evidenzino le inevitabili pecche, King Animal regge però dignitosamente i ripetuti ascolti, e si inserisce nel novero dei dischi che, quantunque non necessari ( penso a Black Gives Way To Blue degli Alice In Chains ) hanno il merito di consolare gli orfani di quella stagione di edonismo ribaltato, che gli storici chiamarono grunge.
 
VOTO : 6,5
 
 
 
Blackswan, giovedì 15/11/2012

16 commenti:

nella ha detto...

Coraggiosi...hanno rischiato, ma sono da premiare...
Bacio Black!

Der Graf von Mailand ha detto...

Ad un primo fugace ascolto non mi é parso malaccio...certo che badmotorfinger e superunknown rimangono insuperabili

Blackswan ha detto...

@ Nella : o forse solo furbi :) Il disco però non è malaccio.

@ Der graf : citi i due mostri sacri di cui sopra e quindi mi tolgo tanto di cappello. Il paragone ovviamente non può reggere :) Il disco però si fa ascoltare.

gioia ha detto...

Però. Anche questa fa ballare ;))))

Massi ha detto...

Su questi signori qua sarò sempre, e orgogliosamente,di parte; quando ho fatto partire il disco sono tornato il ragazzetto senza arte nè parte che aveva deciso di farsi crescere i capelli perchè puzza di '90 da fare impressione nonostante i tentativi di aggiornare il suono. Ma ascoltandolo mi sono chiesto se le nuove generazioni la possano capire questa puzza,perchè il grunge per molti delle mia generazione non era soltanto musica

Adriano Maini ha detto...

Una di quelle fattispecie che mi fanno dire che, se torno indietro, cambio lavoro per dedicarmi di più alla musica!

Resto In Ascolto ha detto...

senza traccia. :)

Ezzelino da Romano ha detto...

A Chris Cornell perdonerei tutto, anche se facesse una cover degli One Direction o di Justin Bieber.
Su pezzi come Outshined o In a Jesus Christ pose mi ci sono giocato le tonsille.
Grandi Soundgarden, per me il meglio del grunge assieme agli Alice in Chains.
Keep on rockin!

Euterpe ha detto...

Peggio del disco con Timbaland non può essere.
per adesso ho sentito solo il singolo che non è male ma non mi sembra epocale.
Lo ascolterò tutto quanto prima.

Irriverent Escapade ha detto...

A me NON piace proprio l'uso di quel pronome plurale accanto al verbo invecchiare...meglio che esca a cercare un camionista...poi vediamo :-P

face ha detto...

ne è passato di tempo quando da ragazzo andai sotto casa a comprare il vinile di Badmotorfinger.....oggi vale anche un po' pensa ,me li voglio ricordare cosi':D

Blackswan ha detto...

@ Gioia : Mi sa che tu balleresti anche su Beethoven :)

@ Massi : Se devo dire qual è la musica della mia generazione dico il grunge.D'altra parte, ho la stessa età di questi signori qui, di eddie Vedder e del povero kurt Cobain, se fosse vivo.Genere morto e sepolto, il grunge,e l'unico che non avrebbe senso resuscitare ( era un modo per uscire vivi dagli anni '80 ).Il disco,però, lo salvo.

@ Adri : potresti farlo anche senza cambiare lavoro :)

@ Resto In Ascolto : ???

@ Ezzelino : Bro, il buon Cornell per farsi perdonare Scream, uno dei dischi più brutti di sempre, dovrà lavorare sodo per i prossimi duecento anni. però, gli voglio bene lo stesso :)

@ Euterpe : nulla di epocale. Il disco è discreto, con tre o quattro brani di livello.

@ Irriverent : Il verbo invecchiare non ha un'accezione negativa, esprime un dato di fatto. Invecchiano tutti, anche i bambini. :)

Blackswan ha detto...

@ Face :Ne son passati di anni, hai ragione. ricordiamoli così, anche se, con questo disco, hanno retto all'usura del tempo.

Massi ha detto...

@Blackswan: Intanto rimane l'ultimo atto degno di nota del circo del rock'n'roll. Dopo di lui l'originalità è andata a farsi un giro e non è ancora tornata

Giorgia Percosasiamonati ha detto...

questo blog è un'enciclopedia della musica. Un sacco di nomi non li ho nemmeno mai sentiti, ma ... i miei rispetti :)

Anonimo ha detto...

[p][url=http://www.uuggbootsschweiz.info]ugg schweiz[/url] cheapuggbootssales . Yes, pain . Ugg boots are extremely warm and are great for cold [url=http://www.uuggbootsschweiz.info]ugg boots schweiz[/url] weather - however, they should not be worn in excessively muddy or wet conditions . People often start thinking about new boots either before or at the end of the winter season . The platform of the boot is concerning a quarter of a great inch . It wasn¡¯t easy to find small sized ugg boots for males previously . Possibly even some one could make various hairstyle . The UGG cardy boots can be worn whenever you feel like wearing them . * #6 Hardest Profits Occupation: Nearly anything Concerned with Pestering People today If They really are During HomeTele-marketing plus door-to-door profits end up being a hardest.[/p][p]So scrap the idea and appear in excess of at your favorite grocery shop . Youthful people today are fond of passe-temps, specifically now popular basketball and soccer, NBA basketball circles has appreciated a excellent popularity . Read > Shopping Looking for Cheap Timberland Boots 24th November 2010 If youre employed Cheap Timberland Boots on elementary and humid grounds, and not looking at for Cheap Timberland Boots those Croc-type shoes, plausibly the strongest would be an endurance or intricate shoes and boots, distinct from the traditionalistic w . You will find that every pair of ugg boots clearance on sale is the same as that of traditional ugg boots sale, but if you pay attention to the details of them, such as the different designs of the christian louboutin sale stores, you will find that every pair of classic ugg boots is different and special . They supply great thermostatic benefits to people today wearing them . Understandably the top assistance of all is usually to see an illustration of the do the job with the firm you will be contemplating of employing . Generally, their managers will be the types who will employ image consultants to aid them become more presentable for the community specifically when they are invited for guestings and awarding events . It comes in chestnut sheepskin with off-white Ugg buttons, chocolate with matching buttons, grey with matching buttons, black with matching buttons, sand with off-white buttons and Deep Atlantic (blue-green) with off-white buttons . There are many ways to communicate [url=http://www.billigeuggbootss.com]ugg boots sale[/url] and entertain with this built-in technology.[/p]