domenica 31 marzo 2013

NON E' CIOCCOLATA...



Vorrei che qualcuno mi spiegasse che cazzo abbiamo da festeggiare. Una Pasqua così rognosa e carica di auspici funesti non la ricordavo da tempo. Non è solo un problema meteorologico: il cielo grigio e carico di pioggia romperà le palle a molti che pensavano di fare una scampagnata, ma per quanto mi riguarda è perfettamente in sintonia con il mio stato d’animo e non mi disturba affatto. E non è nemmeno la sconfitta che la Juve ha rifilato alla mia Inter col solito furtarello di moggiana memoria, anche se ieri ho tirato così tante bestemmie che i vicini di casa le hanno raccolte e oggi ci preparano una grigliata per venti persone. Non è neanche la tristezza di questo mese di marzo che ha portato in cielo tanti eroi del mio passato : Pietro Mennea, Kevin Ayers, Alvin Lee, Enzo Jannacci e, da ultimo, persino Franco Califano, che mi ha sempre fatto pena, ma ha intasato la mia infanzia di centinaia di ricordi, visto che era, insieme a Julio Iglesias, il pezzo da novanta della discografia di mio padre. No, quello che davvero mi fa ribollire il sangue e mi ha rovinato la Pasqua è l’ennesima boiata messa in piedi dal peggior presidente della repubblica che la storia democratica ricordi. Non bastavano le leggi ad personam, il golpetto pro-tecnici, le telefonate con Mancino e il monito alla magistratura, con cui ha messo in ghiacciaia tutti i processi a B. Ieri, invece di levarsi dai coglioni come aveva fatto intendere, Napolitano ha anche resuscitato Monti e ha messo le sorti del paese nelle mani di due commissioni di “esperti”, che altro non sono se non la peggior espressione possibile della nomenclatura. Con il plauso traversale di tutti, Movimento Cinque Stelle compreso. Che invece di cercare di cambiare l’Italia tenendo per le palle Bersani, ha preferito regalare il futuro dei nostri giovani e le speranze di quattro milioni di poveri a Quagliariello, Violante e Giorgietti. Oggi, fate molta attenzione prima di mangiare l’uovo: la sorpresa fa cagare e il cioccolato potrebbe essere merda.

In mancanza di meglio, consoliamoci con un po’ di musica foriera di allegria. Il mio augurio è quello che riusciate, nonostante tutto, a passare qualche ora di serenità. State a casa, vicino i vostri cari, e godetevi le piccole gioie del presente. A tutto il resto penseremo domani.





 Blackswan, domenica 31/03/2013

21 commenti:

Blackswan ha detto...

concordo in pieno... non c'è molto da festeggiare... io infatti non festeggio ... però ti faccio cmq gli auguri... buona Pasqua, Black ..

S. ha detto...

appunto...non lo dire a me che potrei metterci una carica da 1000...

Badit ha detto...

..si,soltanto auguri sinceri di buona Pasqua, e ci aggiungo la Pasquetta!:)

Alligatore ha detto...

Piove e non possiamo manco dire "...governo ladro." perché, per eogoismi/egotismi degli eletti, non riescono a trovare un accordo, o fare il minimo: una nuova leggee elettorale e in breve al voto.
Vediamo se qualcuno si accorge, e si pente (visto che siamo in tema), della boiata che ha fatto a votare queso parlamento di bambini e marpioni.

Galadriel ha detto...

idem...come il commento precedente.
Questa è una nonpasqua. Almeno con te posso dirlo, in questo blog posso non formalizzarmi. Un abbraccio.

Denny B. ha detto...

Non c'è proprio un cazzo da festeggiare, hai ragione, però tanti auguri lo stesso. Per quanto riguarda l'odierna situazione politica, era tutto combinato dall'inizio. Fidati che i "capi" politici ora stanno festeggiando tutti attorno allo stesso tavolo.
Infine speriamo di risorgere pure noi.

La firma cangiante ha detto...

Cerca anche tu di passare una buona giornata e lascia perdere pure il calcio che farsi il fegato amaro per sti miliardari strapagati non ne vale la pena.

Bartolo Federico ha detto...

Dietro le spalle di Re Giorgio restano solo una serie di moniti e appelli – dalla riforma elettorale alla situazione delle carceri – sempre inascoltati; la promulgazione, senza tentennamenti, di tutte le leggi ad personam di Berlusconi (dal Lodo Alfano al legittimo impedimento) poi dichiarate incostituzionali dalla Consulta; le risposte stizzite rivolte ai cittadini che subito dopo l’approvazione dello scudo fiscale, gli chiedevano: «Presidente, non firmi, lo faccia per le persone oneste».

Restano gli interventi a piedi uniti nelle indagini della magistratura e il fallimento dell’operazione Mario Monti, il tecnico che doveva essere il suo successore e che invece gli ha voltato le spalle entrando, con poco successo, direttamente in politica. Dietro Napolitano rimane insomma solo un cumulo di partitocratiche macerie. E adesso l’unica cosa saggia da fare non è affidarsi ai suoi supposti saggi, ma pensare a scegliere un capo dello Stato nuovo che non provenga dalle file dei partiti. Un uomo, o una donna, che conosca l’Italia per davvero e non solo la toponomastica delle stanze e delle segreterie dei Palazzi del Potere.Peter Gomez | 31 marzo 2013

Cristiana Moro ha detto...

Hai ragione Black ma, come si usa dire, la speranza è l'ultima a morire.
Ad ogni modo, goditi anche tu queste giornate di che hanno il pregio di avvicinarci ai nostri cari.
Cristiana

Bartolo Federico ha detto...


Giovanardi choc su Aldrovandi: “Non è morto per le percosse”

ecco Black cosa a me spaventa.gente come questa in parlamento.il pd tace,(mi verrebbe da dire come al solito)il nuovo fonzie pure. il re quando non si tratta di difendere i gerarchi è muto come un pesce.Buona Pasqua fratellino.

kermitilrospo ha detto...

è una pasqua come le altre 42 per me... auguri

Blackswan ha detto...

@ Black : ho festeggiato poco anche io.Ricambio gli auguri :)

@ S. : attendo le bombe,allora :)

@ Badit : ricambio, carissimo :)

@ Alli : temo che la legge elettorale non la vogliano proprio fare. Se no, bastava una settimana...

@ Galadriel : e ci mancherebbe se lo facessi. Un abbraccio :)

@ Denny : ricambio gli auguri. E non ho dubbi che quanto hai scritto sia l'amara verità.

@ Firma : hai ragione! Ma il calcio mi piace. Ormai,però, è un coinvolgimento che dura il tempo (anzi,due) di una partita.

@ barotlo : sottoscrivo il pensiero di Gomez. In Italia, sembrarà strano, di ottime persone ce ne somno ancora. Il problema è che in quelle posizioni non le metteranno mai.

@ Cris : mi godo un pò di pace e ritmi più blandi.Questa è già una bella boccata d'ossigeno.Ma resta l'incazzatura per il paese che amo e che sta andando allo sfascio. Auguri, comunque :)

@ Bartolo : Giovanardi è tanto stronzo che è in grado di far passare anche Berlusconi per un intellettuale e un moderato.Il nostro parlamento è zeppo di gente così. Io ho le idee molto chiare su cosa farei,ma non posso nè dirle nè scriverle.

@ Kermit ; le mie son 46. Qualcuna migliore di questa, a dire il vero...tanti auguroni :)

mr.Hyde ha detto...

Caro amico, penso che Napolitano stia svolgendo il suo ruolo di presidente cercando di agire secondo quanto gli consente il suo ruolo istituzionale. Piuttosto penso che l'attuale situazione di enorme disagio sia da attribuire ad un gruppo di teste di cazzo che hanno avuto l'opportunità di cambiare in bene le sorti dell'Italia e invece non hanno combinato niente. Poveri, miseri soldatini agli ordini di un paio di esaltati dalle idee confuse.

...Domani è comunque un altro giorno ha detto...

senza parole

nina ha detto...

Siamo in tanti ad essere giù di corda e senza tanto da festeggiare.
Io poi che vado matta per la cioccolata, stante il tuo allarme, sono veramente fregata.
Comunque dopodomani vado fuori dall'Italia per una settimana: potrebbe essere una prova di espatrio...

gioia ha detto...

Festeggiare. Non ha senso.
Fermarsi a pensare, magari...

Irriverent Escapade ha detto...

Chiaro che hai tolto gli occhiali prima di iniziare a guardare la partita...altrimenti avresti nominato anche il nobile gesto di Cambiasso ( e ancora di piú la giustizia sportiva che, con una sola giornata di fermo, non ha enfatizzato la pessima azione)....
Ecco, io ho festeggiato, saltellando e facendio il gesto dell'ombrello davanti alla tv, all' indirizzo di tutti gli amici interisti ('ccidenti quanti ne ho..). Per il resto ho augurato a tutti buona domenica, nulla piú. La pasqua di resurrezione, per noi, è ancora lontana. Personalmente, ti diró, spero arrivi prima quella di Insurrezione...

Gatta Randagia ha detto...

Li sento chiamare "saggi" e mi viene una risata senza precedenti.
Ma è una risata isterica.

Gatta Randagia ha detto...

Li sento chiamare "saggi" e mi viene una risata senza precedenti.
Ma è una risata isterica.

metiu (scappato di casa) ha detto...

potrebbe andare peggio, potrebbe piovere merda

Adriano Maini ha detto...

Bel pezzo! La politica? Come minimo una partita a scacchi, ora.