mercoledì 17 luglio 2013

IL PAESE DEGLI STRUZZI


A pagare per la figura di merda kazaka finora è stato solo il Capo di Gabinetto di Alfano, Giuseppe Procaccini. Il quale, bontà sua, ha avuto il buon gusto di dimettersi, smentendo però il Ministro dell'Interno che, per salvarsi le chiappe, aveva affermato di non essere stato messo a conoscenza del blitz contro la feroce banda di gangster capitanata da una bambina di 6 anni. Procaccini, infatti, dopo aver rassegnato le dimissioni, ha coinvolto Alfano dicendo di averlo informato della vicenda il 29 maggio, e cioè il giorno prima del fattaccio. Ovviamente, solo uno sprovveduto avrebbe potuto credere alle parole del vicepremier : Ministro degli Interni e Capo di Gabinetto, infatti, sono un pò come San Rocco e il cane, dove va uno va l'altro. Non v'è ombra di dubbio, quindi, che Alfano sapesse, e sapeva, probabilmente, perchè prendeva ordini dal proprio padrone B., a sua volta interessato alla vicenda dal tiranno kazako.Se fosse così, in un paese normale tipo il Botswana, Alfano sarebbe già stato cacciato a calci in culo, mentre in un paese serio tipo Germania, si sarebbe dimesso sua sponte dieci secondi dopo che il caso avesse raggiunto l'opinione pubblica. Peggio ancora, tuttavia, sarebbe l'eventualità che Alfano non fosse stato informato dei fatti, come lui stesso riferisce. Ciò infatti significherebbe semplicemente due cose : 1) o che Alfano non fa il proprio dovere e al Ministero non mette mai piede; 2) oppure, che non conta un cazzo, esattamente come succede nel PDL, suo partito di appartenenza. Anche in questo caso, la normalità vorrebbe che fosse cacciato o si dimettesse. Ma sappiamo benissimo che ciò non potrà mai avvenire, perchè nel panorama politico più farlocco della storia, in cui B. comanda, Napolitano fa il palo e il PD gira la testa dall'altra parte, tutto si rinvia e la decenza si mercanteggia con l'inciucio. Diversamente, l'indegno Calderoli, sarebbe già stato appeso per le palle al pennone più alto del Quirinale. Ma da noi non funziona così: questo è il paese degli struzzi, non degli orango.
Blackswan, mercoledì, 17/0/2013

16 commenti:

La firma cangiante ha detto...

Avevo scritto un commento di pancia ma l'ho cancellato, non vorrei mai tu avessi problemi per lo sdegno che alcuni idioti che abbiamo in parlamento suscita a tutti noi. Merde immonde.

The Mist ha detto...

Sai una cosa, Cigno Nero?

Ti preferisco quando usi il cannone a quando recensisci musica, e non perché non sai recensire musica, ma perché mi piace come esprimi le tue idee, che sono anche le mie.

Grazie!

Beatrix Kiddo ha detto...

Come era la storia delle tre scimmiette?ormai non ho veramente piu' parole...

Badit ha detto...

Lo schifo ha raggiunto un livello che
quasi quasi non mi indigno più

kermitilrospo ha detto...

calderoli a confronto di alfano è comunque un grande statista.... e ho detto tutto!

Berica ha detto...

Questo post è bellissimo e lo sottoscrivo.
Mi piacciono moltissimo anche le tue recensioni... non me ne perdo una e imparo moltissimo.

Ernest ha detto...

spero che le alte sfere del pd che hanno appoggiato questo governo si ricordino di questo altissimo momenti di democrazia

Blackswan ha detto...

@ Firma : potevi picchiare duro senza tema :)

@ mist : grazie a te,cara :)

@ Beatrix : a me invece ogni tanto escono ancora...

@ Badit : vien voglia di fottersene,vero ?

@ kermit : a confronto di alfano anche il mio benzinaio lo e' ;)

@ berica : fin trppo gentile,grazi :)

@ Ernest : ma quelli se fottono di tutto. Che vuoi che si ricordino...

gioia ha detto...

Grande...
Mai pensato ad una lista civica?

Blackswan ha detto...

@ Gioia : preferisco la musica ;)

Ezzelino da Romano ha detto...

E adesso voglio vedere come gestiscono la storia dell'arresto a Panama di Robert Seldon Lady, l'agente della CIA già condannato in via definitiva dalla Cassazione a 9 anni di gabbio per il sequestro di Abu Omar.
Ci sarebbe da chiedere l'estradizione per poi metterlo in galera qui.
Ma voi ci credete a un agente della CIA che va in galera in Italia?

Blackswan ha detto...

@ Ezzelino : e cosa vuoi aspettarti da un Parlamento che vota Alfano a sua insaputa come con Ruby, la nipote di Mubarak, e da un Presidente della Repubblica che si pulisce il culo con la Costituzione ?
Forza PD, regalaci altre emozioni...

Paolo G.B. ha detto...

Cigno Nero sei come tutti gli altri prendersela con Alfano e' talmente scontato.... Capisco l'occasione ghiotta (d'altra parte e' un uomo di Berlusca... e gia' questa e' una colpa...) ma in questo pasticcio nessuno parla delle responsabilita' di Bonino - dov'era la pasionaria dei diritti civili? - e Cancellieri. E parliamo dei ministri degli Estero e della Giustizia mica del sindaco di Farloccolandia. Il Ministero della Giustizia e' il vero esecutore del provvedimento sarebbe ora di dirlo. In un caso tipicamente di politica estera il ministro degli interni e' il meno coinvolto dei tre. Lo e' di sicuro ma meno degli altri. E in un Paese serio come vuoi tu dovrebbero dimettersi tutti e tre.

Blackswan ha detto...

@ Paolo : Sono sostanzialmente d'accordo con te. Non ho citato la Bonino, personaggio che a me piace pochissimo e che lotta per i diritti umani dalla posizione agiata del suo ufficio,perchè a mio avviso la situazione è leggermente diversa. Alfano è responsabile primo di ciò che è accaduto e lo è ai sensi dell'art. 95 della Costituzione. La Bonino, con le operazioni di polizia non c'entra nulla. Lei, semmai, avrebbe dovuto dimettersi per non essere stata avvisata da Alfano di quello che stava succedendo, perchè scavalcata all'interno dello stesso esecutivo di cui fa parte. Non ravviso, invece,ma è una mia opinione, alcuna responsabilità della Cancellieri ( che peraltro mi piace ancor meno della Bonino).

Adriano Maini ha detto...

In altri tempi il ministro della Difesa, Lattanzio, si dimise per la fuga del nazista Kappler dal carcere militare, fuga di cui era pacifico non sapesse nulla!

Blackswan ha detto...

@ Adri: Appunto. Erano altri tempi,ahimè.