venerdì 9 agosto 2013

JOSIENNE CLARKE & BEN WALKER – FIRE & FORTUNE



Ecco un disco che, per quanto lontanissimo dalle rotte commerciali di casa nostra, andrebbe in qualche modo recuperato perché bellissimo (se non avete un negozio di fiducia da cui ordinarlo, lo trovate su iTunes a un prezzo vantaggioso). Loro sono due giovani ragazzi inglesi con la passione per il folk, si sono conosciuti nel 2009 a Londra, dove, dopo aver finito i rispettivi corsi di studi,  hanno deciso di unire le forze in un progetto musicale comune (Josienne ha all’attivo anche un disco a suo nome) che ha già dato alla luce un EP e un disco, The Seas Are Deep, pubblicato nel dicembre del 2011. Ben Walker è un polistrumentista che si cimenta alle chitarre, al basso e alle tastiere, mentre Josienne Clarke, autrice di quasi tutti i brani in scaletta, suona il flauto e il sassofono e possiede una voce che sembra provenire da un tempo lontanissimo e che a tratti ricorda, per eleganza tecnica e timbro, quella di Joni Mitchell. Insieme a un pugno di musicisti chiamati in studio per l’occasione, con questo secondo album, Clarke & Walker hanno raggiunto un’invidiabile maturità stilistica, proponendo dodici canzoni, alcune originali (anomalo rispetto al contesto, ma ad ogni modo bellissimo bellissimo, l'incedere quasi gospel della title track), altre invece pescate nella tradizione dell’english songwriting, che trovano il loro punto di forza nella voce incredibile di Josienne e negli arrangiamenti raffinati ed elusivi di Ben. I riferimenti ai grandi del passato si sprecano, a cominciare da Nick Drake e Bert Jansch, per finire con Sandy Denny e Richard e Linda Thompson. Eppure, nonostante certi inevitabili deja vù, la musica del duo ha una propria spiccata personalità (godibilissimi i frequenti interplay fra strumenti a fiato e a corda), evita il citazionismo da copia incolla, tradendo semmai una devozione filologica che non risulta però mai invasiva. Interamente acustico, affabulante ed evocativo, Fire & Fortune è un disco, come alludono le note di copertina e il bel set fotografico del packaging, da ascoltare comodamente sdraiati sul divano di casa. Gli occhi chiusi e l’anima finalmente libera dal logorio della vita moderna. Assolutamente da provare.

VOTO : 7,5




Blackswan, venerdì 09/08/2013

1 commento:

gioia ha detto...

Mi piace molto...è un genere da teacher? :)