domenica 30 ottobre 2016

SUNDAY MORNING MUSIC



 

Jim Carroll Band - People Who Died

Ha appena compiuto 16 anni Jim Carroll quando Kerouak e Ginsberg si interessano ad alcune sue raccolte di poesie. Prende così il via la carriera letteraria di uno dei personaggi centrali del sommovimento culturale della New York degli anni ’70. Il 1978 è l’anno chiave: esce il romanzo autobiografico The Basketball Diaries in cui si narrano le vicende di un ribelle metropolitano dedito all’uso di eroina (nel 1995 diventerà un film con Leonardo Di Caprio) inoltre, incoraggiato dall’amica Patti Smith, nasce la Jim Carroll Band che due anni più tardi esordirà con Catholic Boy, disco imprescindibile della prima ondata Post Punk. Ramones e Lou Reed le principali fonti d’ispirazione: Punk Rock devastante e sensibilità poetica. 

 

 

 

Sister Rosetta Tharpe - Didn't It Rain

1964, tour inglese di Sister Rosetta Tharpe. Nel filmato la si vede, intabarrata in un elegantissimo cappotto bianco, scendere da un calesse sul piazzale di una piccola stazione ferroviaria e, una volta imbracciata la mitica Gibson Les Paul, prodursi in un’incredibile versione di Didn’t It Rain. Oltre i binari, una tribuna improvvisata gremita da ragazzi entusiasti che si farebbe meno fatica a trovare ai concerti dei Beatles. Niente di strano, Rosetta è la “Madrina del Rock’n’ Roll” e i Fab Four probabilmente non sarebbero mai esistiti senza di lei. Video bellissimo da preservare e diffondere.

 

 

 

North Mississippi Allstars - Rollin 'n Tumblin

Jim Dickinson, il grande musicista dell’Arkansas scomparso qualche anno fa (collaborazioni con Dylan, Stones, Ry Cooder e produttore di Replacements, Big Star e Tav Falco), andava sicuramente fiero della propria discendenza. Stiamo parlando di Luther e Cody e della loro band, i North Mississippi Allstars, una delle realtà più consolidate del Southern e del Rock/Blues americano. World Boogie Is Coming è stato uno dei dischi più genuini ed appassionanti del 2013 e lo scatenato traditional Rollin ‘n Tublin li rappresenta al loro meglio.

 

 

Porter Stout, domenica 30/10/2016

4 commenti:

Bartolo Federico ha detto...

Queste sono tre canzoni da sogno. Jim Carrol il "ragazzo cattolico" dimenticato da tutti, un poeta, scrittore, musicista. Uno che ha viaggiato nella notte, tra le note del dolore. E poi il blues paludoso e nero, a ricordare a noi tutti che senza non ci sarebbe stato il rock'n'roll. Buona domenica inesistenti.

Offhegoes ha detto...

Jim Carrol, un grandissimo poeta. Basketball diaries bellissimo film, conun Leo da Oscar

Porter Stout ha detto...

Grazie per il tuo bel commento, ciao Bartolo.

Porter Stout ha detto...

Offhegoes: Di Caprio è sempre da Oscar! :)