martedì 18 giugno 2013

THE WYNNTOWN MARSHALS - THE LONG HAUL


Ho inserito questo cd nel lettore senza avere la benchè minima idea di cosa andassi ad ascoltare e di chi fossero i The Wynntown Marshals. Il risultato finale, dopo svariati ascolti e una breve ricerca sul web, è stata una duplice sorpresa. In primis, perchè The Long Haul è un bellissimo disco di Americana, suonato bene e arrangiato anche meglio, in cui le dieci canzoni che compongono la scaletta si attestano su di un livello qualitativo medio alto, raggiungendo in qualche caso la statura di autentici gioiellini ( come nel caso di Tide, The Submariner e Low Country Comedown). In secondo luogo, perchè tutto mi sarei aspettato tranne che scoprire che la provenienza geografica dei The Wynntown Marshals è la Scozia. Questi ragazzi, infatti, sono originari di Edimburgo, città nella quale The Long Haul (hanno però all'attivo anche un altro full lenght del 2010 e una mangiata di ep) è stato composto e registrato nel breve arco di tempo di tre mesi. Le canzoni che compongono il disco denotano una cura filologica da veri appassionati del genere, grazie anche a una strumentazione classicissima che prevede chitarre, banjo, mandolino, hammond, la pedal steel e una Rickembacker a 12 corde (vi viene in mente qualcuno?). I suoni risultano caldi e avvolgenti, e nonostante qualche arrangiamento d'archi (invero discreto e mai invadente) e qualche momento un pò naif, il disco mantiene costante nell'ascoltatore la sensazione di trovarsi innanzi a canzoni che rendono al meglio, proprio grazie a una produzione in cui prevalgono la cura artigianale e un malinconico undestatement. Ed è questo il surplus di un disco che, pur richiamando alla memoria artisti del calibro di Wilco, Jayhawks, Counting Crows, Neil Young e Tom Petty, mantiene una sua credibile personalità e un quid di originalità melodica che non lascia indifferenti. Insomma, le influenze si sentono, ma restano tutte sottotraccia. La vera sorpresa sono i Wynntown Marshals, scozzesi eppure incredibilmente americani. Per spirito e attitudine. Da non perdere.
VOTO : 7,5

Blackswan, martedì 18/06/2013

4 commenti:

nella ha detto...

Non riesco a sentire la musica , ma li andrò sicuramente a cercare su you-tube..
Grazie della dritta caro il mio Black!::))

gioia ha detto...

Ma quanto mi piace?
Grazie ragazzo. Colonna sonora del prossimo viaggio...

Euterpe ha detto...

Davvero bello, d'altra parte quasi tutto quello che è scozzese a me piace molto.

Blackswan ha detto...

@ Nella : Davvero non senti nulla ? Mi spiace, mannaggia ! cercali, meritano.

@ Gioia : ti ringrazio sentitamente per il ragazzo :)

@ Euterpe : Pure a me. Soprattutto la birra e i Big Country :))