venerdì 25 novembre 2011

SEA SONG - ROBERT WYATT


Quando la sera del 1° giugno del 1973 precita dal terzo piano dell'appartamento di Gilli Smyth (cantante dei Gong e poetessa ) Robert Wyatt è al top della sua carriera artistica.Celebrato e ammirato come batterista e cantante dei Soft Machine ( band che, tre anni prima, con "Third " aveva rivoluzionato le coordinate musicali dell'epoca, inventando uno strabiliante mix di rock, jazz, avant-garde e dadaismo ), Robert ha da poco fondato i Matching Mole ( gioco di parole da machine molle, traduzione francese di Soft Machine ) con cui ha pubblicato due dischi di fusion sperimentale molto apprezzati.Quella sera, Wyatt viene invitato alla festa di compleanno dell'amica di sempre, Gilli. Chiacchiera, si diverte, ascolta musica.E beve in continuazione. Fa anche caldo, troppo, e l'alcool in circolo non aiuta. Non si sente bene, ha bisogno di prendere una boccata d'aria ed esce sul balcone.E' così sbronzo che non si regge in piedi, barcolla, perde l'equilibrio, cerca di afferrarsi alla ringhiera, ma finisce per ribaltarsi nel vuoto.Cade per tre piani, da un'altezza di quasi dieci metri.Viene portato d'urgenza in ospedale, ma nonostante gli sforzi profusi, i medici non riescono a salvargli la spina dorsale.Quando Robert si sveglia, scopre di essere paralizzato dalla vita in giù. Se è vivo è solo per un miracolo: era tanto ubriaco che non si è accorto di cadere nel vuoto.Se fosse stato lucido, si sarebbe irrigidito e l'impatto col suolo sarebbe stato fatale. Per Wyatt inizia un calvario che dura mesi: il dolore, la depressione, la fisioterapia massacrante, la percezione devastante di una vita interamente da reinventare.Eppure non si da per vinto, non molla. Mentre gli amici si danno da fare per raccogliere fondi a suo favore ( i Pink Floyd e i Soft Machine organizzano un concerto e gli devolveranno l'incasso ), Robert si aggrappa disperatamente alla musica e ricomincia a scrivere canzoni. Deve reinventare anche le sue competenze artistiche ( dal momento che non potrà più suonare la batteria ) e creare un modo nuovo, anche fisico, di proporre la sua idea di rock.Tre mesi dopo l'uscita dall'ospedale, lo stesso giorno del suo matrimonio, pubblica "Rock Bottom", un disco tanto emozionante, visionario e anticonvenzionale da non poter essere etichettato sotto alcun genere. Lo produce l'amico Nick Mason, e tra gli altri vi suonano un superbo  Mike Oldfield e l'immenso Fred Frith. E' " Sea Song " ad aprire il disco. Non una semplice canzone, ma semmai un'elegia di coraggiosa tristezza, un'amarissima riflessione sulla caducità dei viventi. E' disperazione che si fa musica, un grumo di dolore che si scioglie, nota dopo nota, nella voce straziata di Wyatt e in sublimi partiture di pianoforte senza tempo e senza spazio. "Sea Song " si muove lentamente dal coagulo di struggimenti da cui nasce, si trasforma in  condanna, maledizione e calvario. E' abisso e inferno, poi resurrezione e paradiso. E' il lamento di un uomo fragile e sperduto innanzi a Dio e al suo destino.E' la storia del suo coraggio.E' musica, soprattutto. Musica che ci tieni aggrappati al futuro. 
You're madness fits in nicely with my own
Your lunacy fits neatly with my own, my very own
We're not alone


 Blackswan, venerdì 25/11/2011

13 commenti:

Ezzelino da Romano ha detto...

Che storia pazzesca!
Quando pensiamo di avere un problema, basta andare a vedere quelli che ne hanno uno serio per sentirsi subito dei miracolati.
La forza che esprime una persona così contiene un messaggio bellissimo.

Ernest ha detto...

si davvero una storia pazzesca!

Ezzelino da Romano ha detto...

E dato che vengno citati, sebbene di rimbalzo (vocabolo quanto mai pertinente...), se avete voglia andate a farvi un giro sul sito dei Gong.
Io una banda di sballoni così non l'avevo mai vista, veramente fuori di testa.
Divertentissimo.

face ha detto...

DISCO FANTASTICO PER UN MUSICISTA FANTASTICO ,COME BATTERISTA è UNO DEI MIEI PREF .....UN GRANDE

giacy.nta ha detto...

Meravigliosa canzone. Grazie per averla proposta e con un'introduzione, la tua, altrettanto morbida e sottilmente struggente.

lozirion ha detto...

Immenso, semplicemente immenso....

Leggere queste storie pensando che magari a volte ci si lasci andare davanti a piccoli ostacoli ti fa sentire un po' una merda....

E ottima scelta della canzone!

Blackswan ha detto...

@ Ezzelino e Ernest : ho tralasciato altri aspetti della vita di Wyatt.Dopo l'incidente, ha iniziato una militanza politica attivissima nel partito comunista inglese, è impegnato nel sociale e ogni suo disco è una favola.Sembrerà retorico,ma ha iniziato una nuova vita,forse migliore della precedente.

@ Face : Quando,tanti anni fa,ascoltai per la prima volta questo disco, pensai di non aver mai sentito nulla di simile in vita mia.Oggi,l'ho riascoltato e ho avuto la stessa sensazione.

@ Giacy.nta : Grazie.L'introduzione vive solo per la canzone.Che ogni volta genera emozioni indescrivibili.

@ Lozirion : io penso una cosa,e credo che non sia poi così banale.Di fronte alla ferocia della vita,una passione,una qualsiasi fa miracoli.quando stai per cadere nell'abisso ti ci aggrappi e spesso ti tiene in vita.La musica mi ha salato la vita cento volte almeno...

George ha detto...

Thanks è uno dei miei.

Blackswan ha detto...

Grande George ! Continui a rispolverare i miei miti.Io mi sento molto un incrocio tra questo e quello di prima :))

Massi ha detto...

La musica ti salva la vita sia che stia leggeremente incazzato sia che tu stia affrontando la tragedia più grande della tua vita: basta mettere un disco o prendere una chitarra ed ecco la soluzione

Alligatore ha detto...

Un grande della musica, un combattente, un gran bel ritratto Blackswan.

mr.Hyde ha detto...

Bellissima canzone struggente!Grazie per avermela fatta conoscere..
Mi ha commosso ascoltarla.Questo post è a forte densità emotiva..

Blackswan ha detto...

@ Massi : è vero.la musica mi ha salvato sempre.

@ Ally : grazie.Robert ci ha regalato un esempio e pagine di genialità memorabili.

@ Mr Hyde: grazie anche a te.Il post è il riconoscimento di una bellezza che mi appartiene solo di riflesso.