domenica 13 maggio 2012

IL "BOTTO " DI BONO !


Inizio modulo
E' consuetudine ormai per me, passare i miei fine settimana in Killerrania, perchè la solitudine di Moletania , a volte mi mette malinconia, ma solo il sabato e la domenica. Poi ritorno trionfante al mio solerte lavoro di ancella  e tutto è come prima, ma le mie ore di libertà le posso passare solo in questo originale luogo. Killerania mi regala scoperte ogni giorno più intense  e tutto ciò che mi circonda è guardato con meraviglia e curiosità . Ha la particolarità di far affiorare nella mia testa , ricordi che restavano fermi e polverosi da tempo, rimossi , quasi per incanto, da una bacchetta magica. E infatti come per magia, cosa mi ricordo oggi?. Per gli amanti del gruppo , il compleanno di Bono, il signor Paul David Hewson, indiscusso leader degli U2, noto anche per i suoi impegni umanitari e politici.Bono nasce a Dublino proprio il 10 maggio 1960 e già aveva una particolarità in famiglia , la madre protestante e il padre cattolico, cosa inusuale per l'Irlanda.Ha un fratello maggiore e ben quattro figli,sposato dal 1982 con la stessa donna, altra cosa abbastanza insolita per una rock star. Sembra strano , ma la svolta decisiva nella musica degli U2 , è dovuta molto alla morte prematura della madre di Bono,che ha fatto diventare pezzi" classici" i loro primi dischi rock , proprio quando il rock stava perdendo l'alone mitico che lo distingueva. 


Erano degli idealisti arrabbiati, invincibili perchè uniti, nella fede ,nella lotta , fermi nelle loro convinzioni.Erano degli idealisti e mi piacevano tantissimo almeno fino a "The Jousha Tree", album indimenticabile ,mentre ora li ricordo più come consumate rockstar che fanno dell'ironia nel loro lavoro, giocando con vari generi musicali, supportati da produttori esperti. E che ancora li ama alla follia non me ne voglia.Lascio al nostro Black il compito di essere più preciso di me sulla loro storia e mi fermo alla mia, che avrà senza dubbio meno interesse, ma una schietta sincerità . Io mi lascio ritrasportare nel lontano 1985, quando gli U2 fecero uno dei loro primi concerti italiani e precisamente a Bologna , diventando un evento indimenticabile.La fama della band sfiorava già i vertici,e averli lì vicini, presenti, mentre Bono iniziava sempre ogni suo tour dandoti del fratello, ci emozionava e impallava nello stesso tempo.Il teatro tenda è un girone infernale , molto dissimile a quelli di oggi, dove i settori venivano mantenuti per qualche mezz'ora e essere infranti in men che non si dica!Come sempre io portantina imbranata del solito trionfale registratore e mastodontico microfono, ancora più grande perchè doveva servire , essendo io piazzata proprio sotto la cassa sinistra , a confezionare un bootleg. Lascio ai posteri la comprensione di come venne , perchè ho pietà di me stessa, come non l'ha avuta il mio boss(sempre minuscolo!) di allora!La voce di Bono ammaliava, la chitarra di The Edge era frenetica e ti agganciava col suo ritmo, e le mezze parole biascicate in uno stentato italiano, aumentavano l'adrenalina degli astanti. "Vi dico che vi amo, la vostra casa adesso è la mia casa".....incitati da queste frasi , l'atmosfera diventava bollente ( come se non facesse già abbastanza caldo in tutti i sensi..) 


Bono aveva un brutto vizio, perchè pure lui,infervorato in questo rito collettivo, era solito prendere di peso una ragazza del pubblico e poi rilanciarla tra la folla urlante. Mi sono sempre chiesta che doveva avere una forza non comune, infatti il suo aspetto sprizzava salute da tutti i pori, ma anche un occhio di falco , per riuscire a scegliere un peso mosca, che non gli desse troppo ingombro. Certo non mi aiutò essere a portata di mano, perchè mi sentii letteralmente sollevare come un fuscello, per essere poi scaraventata, non , come nelle migliori favole in braccio al principe, ma sulla dura terra con un botto pauroso,tra le risate anche invidiose ( ma roba da matti) dei presenti. Vi tengo segreto cosa per la seconda volta mi ruppi, ma potete intuirlo svelandovi che la prima rottura era dovuta a una caduta da cavallo... Quindi....La presa in giro per questo episodio, davvero indimenticabile quasi quanto il concerto, fecero dire alla mia redazione che a differenza di molti altri , io avevo il bernoccolo della musica in un posto abbastanza insolito... Provare , per credere! Alla prossima....



NELLA, domenica 13/05/2012
Fine modulo

9 commenti:

Queen B ♛ ha detto...

adoro quell'uomo
La storia mi è piaciuta ;)

Mary ha detto...

Bel post..mi hai fatta sorridere..e ho anche sentito un certo dolorino :)) Mi sono immedesimata nella botta. Buona serata :)

mr.Hyde ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Adriano Maini ha detto...

Coinvolgente racconto di retroscena che non conoscevo, ma, guarda caso, in questo periodo pensavo anch'io a Bono: per via di tante canzoni degli esordi di U2!

mr.Hyde ha detto...

..e il registratore?che fine ha fatto?..certo che i tuoi incontri ravvicinati con le stars non sono stati fortunati: hai tanto materiale per scrivere un libro, e sarebbe anche originale e divertente..
Comunque Bono e gli U2 sono un mito!

nella ha detto...

Per QUEEN B = credimi cara amica che agli inizi della storia era proprio un uomo tanto imprevedibile, quanto adorabile! Per MARY = povera stellina , immedesimarsi nella botta? Per carità, da camminare a gambe larghe per un mese ...abbracciotto! Per ADRIANO = una corrispondenza di amorosi sensi caro Adriano...come va? tutto ok? magica giornata! Per MR. HYDE = amico mio caro, mi fa piacere che il tuo primo pensiero sia andato al registratore , più microfono ...che ho dovuto pagare con i miei sudati e pochi soldi delle trasferte!!! ahahahah...Non sempre i miei incontri sono andati in questo modo per fortuna, ma penso che le solite cose non interessino proprio nessuno. Non credi? Scriverne un libro? Mah, non avevo mai pensato a questo. Venendo in Killerania , mi è venuta l'idea di raccontare qualcosa di me in ambito musicale prendendo spunto dagli artisti più o meno conosciuti. Comunque grazie del pensiero!

La firma cangiante ha detto...

Ma non ci si crede, io l'avrei preso a schiaffi, altroché!

Ernest ha detto...

una botta d'autore!

nella ha detto...

Per LA FIRMA CANGIANTE =caro amico, era troppo tardi... essendo a terra e dolorante , salire sul palco e dargli due ceffoni risultava impossibile!!!! Per ERNEST = in tutti i sensi...carissimo amico mio!Magic period for you!