sabato 27 luglio 2013

L’INDIGNAZIONE NON VA IN FERIE

Ci provano sempre, ma quando è estate ci provano di più. Tanto la gente è in ferie dalla vita e non se ne accorge. Così la maggioranza bulgara che governa il Paese in spregio al buon gusto, al voto degli elettori e alla Carta Costituzionale, sta tentando un golpettino legislativo mica da ridere. Per il momento, rimandato a settembre, grazie all’ostruzionismo di M5S e Sel, che stanno facendo le barricate in Parlamento per combattere una battaglia che sarebbe, in verità, di tutta la società civile. PDL, Lista Civica e PD, infatti, stanno provando a modificare l’art. 138 della Costituzione, che è il puntello normativo e la valvola di sicurezza su cui poggia il nostro stato di diritto. L’art 138, infatti, detta i tempi e i modi per modificare la Costituzione e una legge costituzionale. Il DDL costituzionale n° 813, fortemente voluto da Berlusconi, ScendiLetta e Re Giorgio, dimezza i tempi per la modifica, restringendo così il campo alla ponderazione delle proposte di revisione, al dovuto approfondimento e alle possibilità di ripensamento. Lo scopo è quello di rendere più semplice e accelerare l’iter per introdurre il presidenzialismo (che di fatto è stato già introdotto da Napolitano, vero garante politico del governo Letta) e quindi attribuire immense prerogative a un solo gruppo di potere. Non spreco tempo a evidenziare le conseguenze che tale riforma potrebbe avere sulla nostra democrazia già parecchio zoppicante. Mi limito invece a segnalarvi che sul sito de IL FATTO QUOTIDIANO si può contribuire a questa battaglia di diritto e civiltà sottoscrivendo un appello che vede come primi firmatari noti costituzionalisti italiani. Un’occasione da non perdere anche con le chiappe a mollo.

Blackswan, sabato 27/07/2013

14 commenti:

Bartolo Federico ha detto...

i soliti noti(i partiti), re giorgio(l'innominabie),due presidenti delle camere che te li raccomando.un plotone di televisioni con giornalisti proni ai loro padroni. il corriere, la stampa,la republica,l'unità fallito più volte ma ancora aperto con i nostri denari.giornali illeggibili. l'italia scoppia e questi pensano ai cazzi loro.la battaglia è nelle strade. io quei ragazzi in parlamento li stimo hanno il mio appoggio, ma non basta per cambiare questo paese.non basta nick firmare. bisogna andare oltre una volta per tutte.adesso cancella il commento perchè sei responsabile di fomentare la rivolta.con l'aria che tira nick il cielo è grigio anche se è estate. un abbraccio

Blackswan ha detto...

seguivo già la cosa ma grazie per il chiarissimo "riassuntone".... un caro saluto, mio Omonimo :))

The Mist ha detto...

Seguivo già la cosa pure io.

Si inizia ad arrivare alla necessità di barricate.

Galadriel ha detto...

lA SEGUIVO ANCH'IO....MA NON AVREMMO DOVUTO ESSERCI ANCHE NOI TUTTI LA AD INDIGNARCI?

Galadriel ha detto...

Ma cosa dici Federico!! Fomentare la rivolta? Io dico che è chiedere i propri diritti, non fomentare la rivolta. Io dico che è chiedere il rendiconto dei conti, visto che i soldi sono nostri e dico NOSTRI guadagnati con sudore fatica. Non è fomentare è svegliare ...SVEGLIA!!! Non ci sarà piu rimedio quando a svegliarci sarà la FAME.

La firma cangiante ha detto...

Fatto, anche se temo ormai non serva più a nulla. Sono con Federico e spero vivamente che chi sta facendo resistenza in parlamento la spunti.

Blackswan ha detto...

@ Bartolo : d'accordo con te, ma le guerre dobbiamo combatterle soprattutto nella legalita' e nelle istituzioni. Il commento lo lascio. Male che vada vieni a portarmi le arance a San Vittore ;)
@Black : un riassunto da spiaggia e con una connessione traballante. Ma era necessario ;)
@Mist : Siamo pochi contro molti. Le barricate servono a poco, lnformare mi sembra la cosa piu' utile.
@ Galadriel : il buon Bartolo si riferiva all'altra porcata che stanno per votare e che riguardera' tutti i blogger, che saranno responsabili anche per i commenti di altri.
@Firma : iniziamo cosi a far sentire la nostra voce,poi si vedra'.E ringraziamo di avere M5S,se no questi si erano gia' pappati tutto.

mr.Hyde ha detto...

Grazie per averci tenuto al corrente ed è vero, la pausa estiva è il momento in cui più frequentemente si operano i blitz più infami da parte dei vari governi.Non vedo perchè quello attuale avrebbe dovuto sottrarsi a questa simpatica tradizione..
Buon proseguimento di ferie.

Massi ha detto...

Ad ogni singolo risveglio dedico un vaffanculo, sempre più incazzato, alla classe dirigente del Paese, il quale fino a quando avrà un piatto di pasta davanti non si incazzerà mai. All'italiano basta non toccargli il proprio orticello in maniera evidente e andrà sempre tutto bene

Adriano Maini ha detto...

Non passeranno!

Nella Crosiglia ha detto...

Vado subito al sito, chiappa a mollo o non chiappa!!!
Sempre grande il nostro Nick...e... sempre che orrore intorno a noi!!!!
Bacio speciale::))

Haldeyde ha detto...

D'estate ci si indigna più a fatica. Per questo elaborano le porcate più grosse...

Lady Left ha detto...

Io mi indigno in qualsiasi periodo dell'anno...ormai fanno schifo un giorno sì e l'altro anche. E neanche votando i riesce a fare qualcosa...io sono sempre più preoccupata, oltre che indignata...quanto in basso dovremo ancora arrivare? :(

Margherita Devalle e Marta Falcon ha detto...

e a proposito di iniziative che passano sotto banco senza che nessuno abbia il tempo di farsi neanche un'opinione in proposito... un bel tax credit...a sony e universalXD
http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/08/02/cdm-via-libera-a-decreto-legge-cultura-letta-diamo-lavoro-a-500-giovani/674666/#.Uf93E34aZuk.facebook


Musique Buffet